Indiscrezioni e previsioni sul nuovo album di Nicki Minaj, in arrivo nel 2021.

Il nuovo album di Nicki Minaj è sicuramente uno dei progetti più attesi del 2021. Sono, infatti, passati quasi tre anni dal lancio di Queen, il quale – pur essendo stato certificato platino negli USA – ha sofferto di una terribile promozione.

Di quali informazioni disponiamo in merito al prossimo sforzo discografico della rapper?  Nicki è sempre stata molto brava a mantenere il massimo riserbo sulla propria musica: l’album rimane quindi avvolto nel mistero. Tuttavia, negli ultimi tempi si sono susseguite indiscrezioni che ci permettono di avere un’idea più precisa di quanto arriverà.

Anzitutto, l’uscita del progetto era prevista per il 2020. A febbraio, era uscita Yikes, una traccia promozionale prodotto di un’incursione della rapper nel mondo della trap. Nicki Minaj non ha mai rilasciato un intero album ascrivibile a questo genere, preferendo sempre dar vita ad un sound unico e diverso da quanto passato in radio.

La pandemia e la gravidanza hanno poi rimandato i piani dell’MC insieme ad un documentario e ad un tour mondiale. Il primo uscirà nei prossimi mesi e sarà un’esclusiva HBO, la celebre piattaforma di streaming che – per l’occasione – sbarcherà anche in Europa.

Pink Friday 2 sarà il titolo del disco?

Tornando al disco, può darsi che si chiamerà Pink Friday 2 facendo così da seguito ideale al primo capitolo uscito nel 2010. Lo scorso giugno, Onika ha fatto impazzire i fan twittando PF2 e lasciando intendere che si trattasse del titolo del nuovo album.

Questa supposizione verrebbe confermata da quanto rivelato dalla rapper ad ELLE durante un’intervista rilasciata lo scorso anno:

“Questo progetto comprende tutte le cose che le persone amano di Nicki, ma ha anche un sound molto più ambizioso”

In poche parole, la rapper starebbe preparando il ritorno dei propri alter-ego: le stesse personalità che ne hanno fatto la fortuna all’inizio della sua carriera. Parlando proprio di alter-ego, il prossimo disco ne introdurrà uno nuovo: Queen Sleeze.

Stando alla definizione di Urban Dictionary, sleeze si riferisce ad una persona immorale e promiscua: un individuo senza freni che non ha paura di dire quel che pensa e di comportarsi come meglio crede. Nella stessa intervista di cui abbiamo appena parlato, Nicki Minaj aveva descritto il progetto come qualcosa di “audace, divertente e senza filtri“: una conferma della presenza di questo nuovo alter-ego.

Un misterioso produttore esecutivo ed un delicato equilibrio sono i protagonisti del nuovo album di Nicki Minaj.

In merito al sound, non rimarremmo stupiti se l’MC del Queens ci proponesse un disco con influenze trap. Durante un’altra intervista, la rapper ha dichiarato:

“Per il disco al quale sto lavorando ora sento di star trovando un grande equilibrio. Mi ci è voluto un po’ per trovare l’equilibrio tra l’essere me stessa e dare alle persone quanto sentono oggi”

NM5 – l’hashtag con il cui il disco è noto su Twitter – avrebbe quindi l’arduo compito di mischiare la musica trap contemporanea e quanto rende Nicki unica e particolare: attenzione per la tecnica, perfezionismo nella produzione e contenuti di qualità.

È poi dal 2019 che la rapper afferma di aver lavorato al seguito di Queen con uno speciale produttore esecutivo. Nicki non ha mai fornito ulteriori dettagli su questa figura, ma il web si è subito scatenando mettendo sul piatto nomi come Kanye West, Timbaland e lo stesso Drake.

L’attesa si sta facendo veramente spasmodica, ma i prossimi mesi daranno una risposta alle domande fatte fino ad ora. Il documentario darà uno sguardo alla vita privata e personale di Nicki tra il 2015 e il 2020 e anticiperà qualcosa del processo creativo del suo nuovo album.

Rimanete quindi sintonizzati e sintonizzate su Rapologia per ulteriori dettagli!

Commenti