Chi ha trionfato nelle categorie rap dei Grammy 2020? Continuate a leggere per scoprirlo!

Questa notte, lo Staples Center di Los Angeles ha ospitato la sessantaduesima edizione dei Grammy Awards. La conduzione dello show è stata affidata ad Alicia Keys, mentre sul palco si sono esibiti Lizzo, H.E.R. e Lil Nas X tra i tanti. I Grammy 2020 hanno poi riservato qualche sorpresa per quanto riguarda le categorie rap…

Tyler, The Creator si è infatti aggiudicato il grammofono d’oro per Best Rap Album con IGOR, mentre 21 Savage e J. Cole hanno vinto quello per Best Rap Song (a lot). Per il rapper di KOD trattasi del primo Grammy, dopo essere stato snobbato a lungo dalla Recording Academy per i suoi lavori da solisti.

Nella categoria Best Rap/Sung Performance, Higher di DJ Khaled, John Legend e Nipsey Hussle ha portato a casa il premio, mentre Nipsey ha trionfato in Best Rap Performance con Racks In The Middle (feat. Roddy Ricch & Hit-Boy). Come vi avevamo anticipato, Khaled, Legend ed altri artisti hanno anche omaggiato il rapper di Victory Lap con un’esibizione in grande stile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🎵 and the GRAMMY goes to @feliciathegoat 🙏 Best Rap Album “Igor” 👏👏 #GRAMMYs

Un post condiviso da Recording Academy / GRAMMYs (@recordingacademy) in data:

Allargando poi lo sguardo alle altre categorie di musica black, Anderson .Paak ha vinto due volte: Best R&B Performance con Come Home (feat. André 3000) e Best R&B Album con Ventura. Lizzo si è invece aggiudicata il grammofono per Best Urban Contemporary Album (Cuz I Love You) e per Best R&B Song (Jerome).

Old Town Road di Lil Nas X e Billy Ray Cyrus ha portato a casa il Grammy per il Best Music Video. Infine, Homecoming di Beyoncé è stato riconosciuto come il migliore nella categoria Best Music Film.

Diverse polemiche hanno travolto di recente la Recording Academy, accusata di corruzione.

Nei giorni scorsi, diverse polemiche hanno poi investito la Recording Academy. Anzitutto, Puff Daddy – vincitore del Grammy Industry Icon Honors, una categoria speciale – ha criticato lo show per mancanza di rispetto nei confronti dell’hip-hop:

L’hip-hop non è mai stato rispettato dai Grammy e nemmeno la musica black” – queste le parole del rapper – “D’altra parte questa cosa non era un mistero e per anni abbiamo permesso alle istituzioni, che non hanno a cuore il nostro interesse, di giudicarci. Questa cosa deve cessare ora.”

Diddy ha chiuso il proprio discorso lanciando un ultimatum all’Academy (“Avete 365 giorni per sistemare questi problemi. Vogliamo trasparenza e diversità“) e ricordando i tanti album che, negli scorsi anni, non hanno mai vinto nella categoria principale, Album of The Year: Off The Wall di Michael Jackson, LEMONADE di Beyoncé e Da Real World di Missy Elliott – tra i tanti.

Ancor più gravi le accuse mosse da Deborah Dugan, presidentessa e CEO della RA sospesa poco tempo fa. Dugan ha infatti promosso un’azione legale contro la stessa istituzione di cui era a capo in quanto vittima di molestie sessuali da parte del direttore degli affari legali e sociali Joel Katz.

Oltre a questo, l’ex-CEO ha denunciato varie irregolarità che si sarebbero tenute nel corso degli anni nelle procedure di scelta dei candidati e di attribuzione dei premi. Le regole sarebbero state calpestate e i meccanismi di voto influenzati dai legami che alcuni membri dell’Academy avevano con le etichette e gli artisti. La risposta dei Grammy non si è fatta attendere e staremo a vedere come si evolverà la situazione nelle prossime settimane.

Cosa pensate dell’intera faccenda? E dei vincitori nelle categorie rap dei Grammy 2020? Fatecelo sapere nei commenti dopo aver recuperato i momenti principali della serata sul canale Youtube della Recording Academy… buona visione!

Commenti