Testo di Bud Spencer di Salmo e Lazza.

Per ascoltare il testo di Bud Spencer di Salmo e Lazza clicca qui.

Siete all’ascolto del Machete Mixtape
Capitolo 4

Entro con una scusa tipo “apriti sesamo”
Voglio una casa chiusa tipo apri, ti segano!
Mi chiedono come guadagno, gli rispondo “bene, fra”
Vorrei morisse male quello che ha inventato Telegram
Da quando sono soddisfatto, fra mi son disfatto
Se un talent mi dà un million e una poltrona mi ci sbatto
Seduto a giudicare un c*glione che si esibisce
Sarebbe il primo anno che qualcuno ne capisce
Fuori da sti cliché, Gold finger
Frate odio queste bisce, ste Gold Digger
Tutte uguali col rimmel, col Pincer
Che vogliono me perché so cosa colpisce
Mamma mi ha fatto vincente, sì born winner
Urli fr*cio hai il c*zzo del tuo socio tra le tonsille
Chi non ha le palle frate può dirle
Tu non puoi fare Quavo se hai una collana di conchiglie

Ue
Yaa
Non giro con il ferro in tasca ma il flow che ammazza
Mi trovi in giro con lanazza e la collanazza
Sono ancora il top seller in piazza
Tu c’hai solo la faccia da piazza
Sei il tipo che spaccia ma col rap sei una schiappa
Vuoi fare il pappa?
Prendi questi due spicci e scappa
Tu puoi fare l’influencer, il Kylie Jenner, il trasgender, il bartender
Puoi lavorare al call center o fare il pole dancer
Ma lascia il rap che pigli schiaffi, Bud Spencer
Io in Serie A, Tiki Taka, fra invece a te chi ti c*ga
Lebon è il tipo che spacca, ti c*ga sulla benz
Non mangio Tacos en dapa, fotto tu mama en papas
Non t’ho mai visto in faccia come la Gialappa’s Band
Per te non c’è futuro, rimane solo fumo
Sudato che farebbe schifo a un lottatore sumo
Ti lanci dal terrazzo, non frega a nessuno
Ti alzi tumefatto, Machete mixtape volume quattro

Correlato:

  • Scopri le ultime uscite del rap italiano e internazionale cliccando qui.

Commenti