L’Importante de Il Tre è il singolo che mette K.O. due o tre luoghi comuni sui rapper.

Se il rap non è proprio il genere a cui siamo abituati ad attribuire messaggi di gioia e leggerezza, con L’Importante de Il Tre ci zittisce tutti. All’immagine del rapper infatti si associa facilmente l’aura oscura di chi non è mai sereno, di chi convive coi demoni e su di essi basa la propria arte.

Il Tre con la sua ultima uscita porta un singolo che a me ha ricordato un po’ Meraviglioso di Domenico Modugno:

“Ma come fai a non pensarci mai
A quanto c*zzo è bella questa vita
Dimmi come fai a non pensarci mai
A non pensarci mai”

Se penso a Gemitaiz che ha costruito quarto album e otto mixtape sull’impossibilità di uscire dal circolo vizioso della depressione e sul disagio come stile di vita (e ci è riuscito più che bene), uno degli ultimi arrivi della nuova scena romana può far pensare che forse si può fare altrettanto bene senza necessariamente quella stessa indole:

“Mi sento quasi blasfemo
Sono un rapper e la vita è bella
E so che non devo
Dirlo a voi
Perché tanto succede che poi
La gente pensa
La vita di un rapper deve essere una m*rda
Ma che str*nzata questi luoghi comuni
Io abbatto i vostri muri
Con le mie parole senza le tragedie
Che poi la vita dipende come la vivi
E dipende come la dai
Come il colore sopra una parete”

C’è da vedere se terrà fede alle sue parole e sfornerà altre perle senza le tragedie.

Nel frattempo, puoi goderti L’Importante de Il Tre, singolo prodotto da Bosca, su Spotify. Buon ascolto!

Correlato:

  • Leggi anche il testo di L’Importante de Il Tre.
Commenti