Il 2019 del rap non ha più intenzione di fermarsi. Fuori Meth Lab 2: The Lithium, il nuovo album di Method Man.

Non esiste membro di una comunità Hip-Hop al mondo che non accolga con gran piacere ed entusiasmo un’uscita importante come quella di Method Man e il suo nuovo album, Meth Lab 2: The Lithium, il capitolo successivo del suo album culto.

Method Man, oltre ad aver fatto la storia in quanto uno degli esponenti più rilevanti del Wu-Tang Clan, è riuscito ad imporsi negli anni in quanto solista, forte della sua impronta vocale super riconoscibile e di un flow che ancora oggi continua a fare scuola in tutto il mondo.

Il veterano di New York è così tornato in gran forma, con un album molto corposo contenente ben ventidue tracce, ben calibrate tra momenti più classic ed altri più attuali. Un approccio importante che già parla da sé, con Method che non ha alcuna intenzione di abbandonare le sue origini ma che vuole allo stesso tempo dimostrare di essere ancora uno dei liricisti più forte in circolazione.

Nel disco possiamo trovare tanti featuring, tra cui Snoop Dogg, Noreaga, Raekwon, il compagno di “merende” Redman, Sheek Louch, Cappadonna, Masta Killah, Hanz On, StreetLife, Joe Young, Hue Hef e Pretty Blanco.

Meth Lab 2: The Lithium è disponibile ovunque ed aggiunge un importante tassello ad un 2019 che ha portato il rap dove merita di stare, nell’olimpo della musica, senza alcuna distinzione di genere o di altro. E voi, cosa ne pensate di tutti questi illustri comeback del 2019?

Update – L’Italia è presente in Meth Lab 2: The Lithium di Method Man.

L’abbiamo saputo pochi giorni dopo l’uscita, ma non possiamo che celebrare la presenza di un produttore italiano all’interno dell’ultimo disco del rapper dei Wu-Tang Clan.

Si tratta di Sunday, producer dei DSA Commando e autore del beat di Ronin’s, traccia impreziosita dalle collaborazioni di Capadonna, Hanz On e Masta Killah. Essere su un disco di Meth crediamo possa essere un sogno per ogni hip-hop head, possiamo quindi solo immaginare l’orgoglio e la felicità dell’artista savonese.

Complimenti!

Commenti