Dopo tre anni, Earl torna con Some Rap Songs, un disco che non delude di certo l’hype creato in questo lungo periodo.

Sono passati tre anni dal suo ultimo album I don’t like Shit, I don’t go Outside: An Album by Earl Sweatshirt e in questo lasso di tempo sono successe tante cose nella vita privata di Earl. Ma in questo Venerdì, tra le tante nuove uscite musicali – tra cui il nuovo singolo di Offset, l’album di Meek Mill e due nuove tracce di Chance the Rapper – è spuntato Some Rap Songs, il nuovo progetto di Earl Sweatshirt anticipatamente annunciato una settimana prima e che segna ufficialmente il suo ritorno sulla scena.

Dall’album sono state estratte, prima dell’uscita, Nowhere2Go e The Mint – quest’ultima vede il featuring di Navy Blue, un rapper/produttore Undergound di New York.

Some Rap Songs

La cover art è semplicemente una foto molto mossa – e leggermente inquietante – del rapper classe ’94 e cavalca un trend molto in voga nell’ultimo periodo, ossia quello di creare delle cover “brutte” come pretesto, diverso, per attirare l’attenzione. L’hanno fatto Travis Scott e Quavo con Huncho Jack, Jack Huncho, l’ha fatto recentemente Salmo con Playlist e altri ancora.

Per quanto riguarda le produzioni, nel disco è creditato solamente RandomBlackDude – in inglese “TizioNeroRandom” – e altro non si tratta che di un alter ego dello stesso Earl quando si dedica alle produzioni.

Di seguito vi lasciamo lo streaming su Spotify di Some Rap Songs. Buon ascolto!

Commenti