Machine Gun Kelly, reduce dal beef con Eminem, pubblica un nuovo progetto: “BINGE”.

La faida tra Eminem e MGK sembrava destinata a durare ancora per un po’, ma il rapper di “Rap Devil” ha deciso di mettere fine al tutto per il tramite dei microfoni di The Breakfast Club. Durante il celebre programma radiofonico, infatti, Machine ha rivelato di avere già preparato una risposta a “Killshot” di Em, ma di non volerla pubblicare.

Il rapper di “Bloom” ha confessato di aver apprezzato soltanto la copertina del brano rilasciato da Eminem, nonché di aver cercato a lungo di mettersi con contatto con lui per chiarire i commenti fatti sulla figlia. Al contrario di quanto Em ha rivelato a Sway, infatti, MGK ha negato che questi abbia mai cercato di parlargli: “Quello che ha detto è falso. Non ha mai fatto una telefonata in merito alla situazione della figlia. È una balla“.

Alla richiesta dell’intervistatore in merito ad una eventuale riconciliazione, MGK ha detto “lui (Eminem) non vuole una conversazione. Fanc*lo. [..] Sono già andato oltre“. Chissà se Em avrà qualcosa da dire in merito a queste dichiarazioni di Machine Gun Kelly.

Nel mentre, “Killshot” ha regalato ad Eminem il debutto migliore per una traccia rap su Yotube, con un totale di 38.1 milioni di riproduzioni in sole 24 ore: si tratterebbe anche del terzo migliore esordio in assoluto per una canzone sulla celebre piattaforma dedicata ai video.

Dal canto suo, MGK ha approfittato del polverone mediatico sollevato in questo settimane, regalando ai propri fan un nuovo progetto (il cui titolo significa “baldoria“, “festa”) composto da nove tracce e con un unico ospite, 24hrs. “Binge” rappresenta il secondo EP per MGK ed il seguito di tre album accolti dalla critica con pareri contrastanti.

 

View this post on Instagram

 

BINGE EP. out now. 😝😈

A post shared by BINGE EP 9.21.18 (@machinegunkelly) on

Tra le tracce presenti nell’EP, è stata inserita “Rap Devil” che ricordiamo essere la risposta di Machine Gun Kelly al diss di Eminem contenuto in “Not Alike“. Segno che, forse, la faida con il collega di Detroit non è davvero finita…

Staremo a vedere cosa ci riserverà l’ascolto dell’EP, da questa notte disponibile su tutte le piattaforme digitali. Vi lasciamo il link per l’ascolto su Spotify.

Commenti