Il nuovo album di Jamil sta per arrivare: nell’attesa ecco il video di “Trap Baida”, il primo singolo da esso estratto.

Ad inizio luglio il rapper di San Vito, Verona, ha fatto una bella sorpresa ai propri fan: con un post su Instagram ha annunciato di aver concluso le registrazioni del suo nuovo album  che, stando a quanto da lui detto, uscirà entro autunno, a due anni di distanza dal mixtape ”Black Book 2” e a bene quattro anni dalla sua prima fatica ufficiale, “Il Nirvana“.

Ma le sorprese non erano finite qua: oltre al disco, Jamil ha annunciato entro la fine del mese un nuovo singolo. Ecco, l’attesa non è stata neanche eccessiva, visto che pochi giorni dopo è stato pubblicato sulle piattaforme di streaming digitale “Trap Baida“, il suo inedito prodotto da Enemies.

In questi quasi quattro minuti di brano, il rapper di “Nuovo Inoki” ci svela un piccolo dettaglio sul progetto – “nel mio disco pochi feat fra, no turismo” – e ci racconta un po’ cosa odia:

“Io non sono comunismo o fascismo
So che odio solamente il razzismo
Odio solo sbirri corrotti
Non odio il poliziotto normale
Odio il Vaticano, il presidente
Che non rende questa weeda legale
Odio chi ti impone una religione
Approfittano del nome di Dio
Cambiano parole, inventano le storie”

Non mancano poi i riferimenti ai suoi vecchi dissing, ripresi in un paio di barre in cui, ironicamente, rivela alcuni titoli che avrebbe potuto utilizzare per questo suo secondo album ufficiale:

“Questi che mi chiedono del disco, lo capisco
Ho aggredito così tanti rapperini
Che potevo si chiamarlo: aggredisco”

“Questi che mi chiedono del disco, lo capisco
Ho dissato così tanti rapperini
Che potevo si chiamarlo diss-co”

La settimana dopo, infine, ha pubblicato online il video di “Trap Baida”, diretto da lui stesso insieme a Francesco Cosenza e in cui lo vediamo insieme alla sua gente e impegnato, in una sorta di trap-house, a cucinare qualcosa di particolare…

Buon ascolto e buona visione!

Correlato:

  • Leggi anche il testo di “Trap Baida” di Jamil.

 

Commenti