“Rain Drops”, una traccia ricca di ospiti estratta dal disco del producer di Detroit, Dub Muzik.

Vi ricordate il brano “Detroit vs Everybody“? Ecco, quello di cui vi stiamo per parlare può essere considerato una sorta di seconda parte e il motivo è molto semplice: beat e strofe (ben quattro) provengono direttamente dalla metropoli del Michigan, da cui raramente escono progetti scadenti in tutto e per tutto.

Rain Drops” è un brano nostalgico prodotto da Dub Muzik ed estratto dal suo progetto “No Parachute“, disponibile qui. Il team chiamato per la sua realizzazione è di tutto rispetto, con in alternanza sopra il beat quattro MC di Detroit: 1⁄2 dei PRhyme, Royce 5’9″, il redivivo Obie Trice, il membro dei D12, Swifty McVay, e il rapper d’origine pakistane, Lazarus. Ma non è finita qua: ad aprire il tutto ci pensa la voce di un ospite speciale, ossia quella del grande Chuck D.

Sopra la bella strumentale prodotta da Dub, gli argomenti trattati sono diversi: Royce racconta le sue lotte con l’alcolismo, Obie parla del suo passato da spacciatore di droga, Swifty confessa il disgusto che ha subito cercando di capire se il suo talento lo avrebbe portato al successo e Laz chiude il brano con un po’ di speranza per un futuro migliore.

Speranza, sì. Quella che brani come “Rain Drops” ci forniscono all’interno di un genere musicale dove ormai in molti non sono altro che la fotocopia della fotocopia della fotocopia. A volte basta solo un beat, con gli strumenti giusti, degli MC’s che raccontino la propria vita – REALE – e nient’altro, davvero.

Buon ascolto!

Commenti