“In Celebration of Us” di Skyzoo è un toccasana per la scena hip-hop.

Da diversi anni a questa parte la schiera di quelli che dicono “l’hip hop è morto” aumenta sempre di più e, sinceramente, non ne capiamo il motivo. Cioè lo capiamo da chi la parola hip-hop non sa nemmeno cosa significhi o da chi pensa che il rap sia solo quello che fanno Fedez e tutti quelli che il mainstream offre, ma non da chi ha la possibilità di poter ampliare molto di più la propria knowledge al riguardo. Ok, forse di esempi non ce ne sono più come un tempo, ma ci sono eccome, perché altrimenti non avremmo potuto avere tra le mani due signor dischi nel giro di una settimana: “Weather Or Not” di Evidence e, da poche ore, “In Celebration Of Us“, il nuovo album ufficiale Skyzoo.

L’hip-hop esiste e continuerà a farlo e lo potete trovare all’interno di dischi come questi. “In Celebration Of Us”, già dal primo ascolto, è un tripudio di good vibes strettamente legati alla doppia h ed esaltati al massimo dalla spiccata dote lirica dell’MC di Brooklyn. Un esempio? Schiacciate play sulla traccia “Crown Holder” per capirlo immediatamente:

Rime, flow, beat classici, scratch: nel nuovo album di Skyzoo troviamo tutto, anzi, troviamo semplicemente passione e devozione per questa musica in quindici tracce che vi consigliamo di ascoltare attentamente, impreziosite dalle collaborazioni di Kay Cola, Raheem DeVaughn, Saba Abraha e WordsNCurves.

L’eccezionale tappeto musicale è stato realizzato, invece, da maestri come !llmind, Apollo Brown e Raheem Devaughn, un altro motivo per mettere immediatamente play su “In Celebration Of Us”. Buon ascolto!

Commenti