This Thing Of Ours è il nuovo EP di Alchemist

Alchemist

Sono tempi produttivi – e di produzione – per il producer americano, che nel giro di pochi mesi ha dato prova della sua abilità alla produzione, elargendo lavori eccelsi in diversi dischi della scena U.S.A., come per esempio 200 Pies nell’ultimo disco di Conway The Machine o Cosmic.4a in UNLOCKED 1.5 di Denzel Curry e Kenny Beats.

Dopo una serie di collaborazioni (inedite e non) Alchemist ha pubblicato quest’oggi il suo nuovo progetto: This Thing Of Ours.

Earl Sweatshirt, Boldy James e altri in This Thing Of Ours di Alchemist

L’EP, composto da quattro brani e le rispettive strumentali, è un piccolo viaggio nel macrocosmo musicale delle produzioni di Alchemist. Il suono del producer affiancato dalle barre degli ospiti (tutti in ottima forma) fanno di This Thing Of Ours un vero viaggio musicale.

Singoli come Nobles (con Earl Sweatshirt e Navy Blue) o Loose Change (con Earl Sweatshirt), rilasciati prima della pubblicazione, assumono un nuovo aspetto se contestualizzati nell’atmosfera del disco. Il mood creato da Alchemist è un mosaico di samples perfettamente orchestrati, un insieme di strumentali raffinate e ben curate che danno lo spazio giusto agli MC per imprimerci sopra le loro barre.

Per I fan della scena statunitense questo progetto è una boccata d’aria fresca rispetto ai prodotti musicali più in voga e da ad Alchemist il merito di avere una coerenza – e più in generale un’attitudine – davvero invidiabile. Costruirsi un suono, perfezionarlo e renderlo ogni giorno migliore è qualcosa che in pochi riescono a fare senza scadere nel banale o nell’esagerazione, e Alch non è di certo tra questi.

Fateci sapere con un commento le vostre impressioni sul nuovo progetto di Alchemist: potete ascoltare This Thing Of Ours al link di seguito. Buon ascolto!

Commenti