Disastronauta, il viaggio nello spazio di Fuego e Shiver

Disastronauta Fuego Shiver

Il duo bresciano Fuego e Shiver torna con Disastronauta, un EP centrato sul tema della distanza che fa prendere il volo.

Ritengo fondamentali diversi aspetti in una traccia rap per poterla giudicare ben riuscita, dal testo alla metrica, passando per i concetti espressi e il flow utilizzato, oltre che alla musica attraverso cui essi vengono raccontati. Se qualcuno riesce a racchiudere tutto ciò in un brano o progetto secondo il sottoscritto fa indubbiamente centro ed è questo il caso di Disastronauta, l’EP che sancisce il ritorno di Fuego e Shiver.

Sulle nostre pagine ve li abbiamo presentati circa due anni fa con Antarctica (sequel dell’album Terminal 404), un disco di quattro tracce ben riuscite e apprezzate da chi li segue dagli inizi. Ora sono tornati con la stessa formula: quattro tracce inedite – eccetto l’esilarante singolo Meme – dove l’unico ospite è Hello!, loro concittadino ma con attuale sede a Londra e produttore del primo brano che dà il titolo al progetto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un nuovo viaggio. 13.04.2020. @himynameisfuego 👩‍🚀

Un post condiviso da Manuel Shiver Gottardi (@manuelshiver) in data:

Disastronauta esce oggi, lunedì 13 aprile 2020: un giorno insolito per la pubblicazione di un disco, dato che coincide con la Pasquetta, probabilmente la più insolita di sempre vista l’attuale situazione che affligge l’Italia, quindi va più che bene così. Niente grigliate in compagnia o uscite fuori porta quest’anno ma, per fortuna, ci pensa la musica a tenerci compagnia e quella dei due MC bresciani riesce nel suo intento, seppur in poco meno di un quarto d’ora d’ascolto.

Questo progetto ci presenta un astronauta disastrato che lascia la terra per volare in un altro spazio, freddo, solitario, che permette tuttavia di osservare il mondo dall’alto e di prendersi del tempo per se stessi. Il tutto accompagnato da un insieme di strumentali impeccabili per queste atmosfere spaziali, prodotte da Shiver – ed Hello!, nella title track – e da strofe curate in ogni singolo dettaglio da entrambi i rapper, dal suono della loro voce alle rime scritte:

“Sono cambiato? Sì beh, direi
Non sono più felice con lei ma per lei
Nomi depennati dalla lista degli amici miei
Non tollero le serpi se non le rappa Jake”

Non sappiamo quali siano i vostri piani per questa Pasquetta anomala, ma se oggi dovessimo consigliarvi di ascoltare qualcosa di nuovo e originale probabilmente sarebbe Disastronauta di Fuego e Shiver.

Buon ascolto e buon viaggio!