Abbiamo chiesto a Clementino, Claver Gold, Kiave, Big Joe e tanti altri di suggerirci alcuni album da recuperare durante la quarantena.

Gli antichi romani – sempre un passo avanti – lo dicevano già: anno bisesto, anno funesto. Che queste siano e saranno settimane complicate per il nostro Paese (e non solo), non siamo certo noi a doverlo ribadire: ci troviamo di fronte ad una pandemia inaspettata, e l’unico modo che noi cittadini abbiamo per fronteggiarla è rimanere a casa, leggendo quel libro che abbiamo sul comodino da mesi o guardando quella serie TV che abbiamo rimandato a “quando avrò più tempo”.

Come da decreti, (quasi) tutta l’Italia è in stasi, e con essa anche l’industria culturale, ma se la musica live è momentaneamente ferma, quella sui dischi, in streaming e sui social è più viva che mai: molti infatti sono gli artisti che in questi giorni di reclusione non solo hanno dato vita a lodevoli raccolte fondi a favore delle strutture ospedaliere e hanno lanciato importanti messaggi in cui invitavano i fan a rispettare le regole imposte dal governo con l’hashtag #iorestoacasa, ma si sono prodigati a stimolare l’estro creativo dei loro ascoltatori, mettendo a disposizione delle produzioni gratuite cosicché chiunque possa cimentarsi in barre e rime rimanendo comodamente nella propria stanza.

A contribuire ad alleviare questo momento di difficoltà con una dose di buon rap ci ha pensato anche Bassi Maestro, che proprio in queste ore ha caricato su YouTube il video del suo primo live al Tunnel Club di Milano nel 1996, che video come ospiti – tra gli altri – Tormento, Esa e Supa: un grande regalo sia per chi sotto quel palco c’era, sia per chi – come me – nel ’96 era ancora nel fasciatoio.

Le novità dell’ultima ora sono invece #rapfattoincasa, un hashtag che raccoglie i freestyle di alcuni fra i migliori rapper in circolazione (i primi a regalarcene sono stati Nerone, Warez e Nitro), e la Covid Freestyle Challenge, il cui guanto di sfida è stato lanciato a Fred De Palma, Lazza e Enzo Dong da un Emis Killa in grande spolvero. Tra i freestyle home made spiccano inoltre quelli dell’Elfo, Ensi, Silent Bob o dell’ultimo romantico Ugo Borghetti.

Gli artisti si sono quindi uniti per dimostrare ancora una volta quanto la musica sia la miglior forma di intrattenimento nell’accezione più positiva del termine, in grado di distrarci almeno per un po’ dalla drammatica situazione che ci troviamo ad affrontare, e quanto quel “Musica, tu allevii e mantieni l’anima intatta” che rappa Marracash in Qualcosa in cui credere, mai come oggi sia vero.

Anche noi di Rapologia abbiamo voluto dare il nostro contributo e regalarvi spensieratezza e soprattutto buona musica, e l’abbiamo fatto coinvolgendo ventuno artisti a cui abbiamo chiesto di consigliarci tre album ciascuno da ascoltare in questo periodo di quarantena.

Sono tanti, spaziano dal rap al cantautorato italiano passando per il synth pop e il rock, li trovate qui sotto e dovete recuperarli tutti: ora non avete proprio più scuse per non restare a casa.

AMIR ISSAA

A Tribe Called Quest, The Low End Theory
Lil Wayne, Funeral
Black Moon, Enta Da Stage

BIG JOE

Mick Jenkins, The circus
J Dilla, Welcome 2 Detroit
KAYTRANADA, BUBBA

BIGGIE PAUL

Lil Wayne, Funeral
Pop Smoke, Meet The Woop pt.2
50 Cent, Get Rich or Die Tryn’

BRAIN

Wiser, Magic Boulevard
Sgravo, Mantra
Brain, Ciao Brain 2

CLAVER GOLD

OTM, SPH, Senza meta
Rischio, Lo spettacolo è finito
Loyle Carner, Yesterday’s Gone

CLEMENTINO

Stephen Marley, Revelation pt. 2
Talib Kweli, progetto Reflection Eternal
Kendrick Lamar, DAMN

DRIMER

Leon Bridges, Coming Home
KALEO, A/B
Artificial Kid, Numero 47

HUBE

Non Phixion, ILL Bill, The Future Is Now
Gang Starr, Full Clip: A Decade Of Gang Starr
Group Home, Livin’ Proof

IRBIS 37

SAINt JHN, Ghetto Lenny’s Love Song
Smokepurpp, Deadstar 2
JPEGMAFIA, Veteran

JACK THE SMOKER

Mac Miller, Circles
Saba, Care for me
IDK, Is he real?

JANGY LEEON

Ms. Lauryn Hill, The Miseducation of Lauryn Hill
Wu-Tang Clan, Wu-Tang forever
LoopTroop, The Struggle Continues

KIAVE

Mos Def, Black On Both Sides
Black Milk, Tronic
Nitro, GarbAge

L’ELFO

Lucio Battisti
XXXTENTACION
Wu-Tang Clan

MISTAMAN

Sampa The Great, The Return
J Dilla, Donuts
A Tribe Called Quest, Midnight Marauders

MODER

J. Cole, 4 Your Eyez Only
Francesco De Gregori, Rimmel
Tom Waits, The heart of Saturday night

NEBBIA

Kid Cudi, Man on The Moon: The End of Day
Kanye West, 808’s Heartbreak
J Dilla, The Shining

NERONE

Pop Smoke, Meet the woo 1, Meet the voo 2
G-Unit, Radio Mixtapes
Def Squad, El Nino

SILENT BOB

Kodak Black, Painting Pictures
OSHUN, Bittersweet vol. 1
Gzuz, Gzuz

SMANIA UAGLIUNS (Agronomist)

Tame Impala, The Slow Rush
Theophilus London, Bebey
Grimes, Miss Anthropocene

UGO BORGHETTI

Gianni Bismark, Re Senza Corona
Franco126, Stanza Singola
Asp126, Ugo Borghetti, Senza Ghiaccio

WAREZ

Joji, Ballads 1
Young M.A., Herstory in the Making
Dj Mustard, Perfect Ten

Grafica di Mr. Peppe Occhipinti.

Commenti