Nella notte tra il 24 e il 25 dicembre il rapper foggiano pubblica Akureyri, il suo nuovo brano uscito a sorpresa.

Akureyri è una cittadina bellissima, situata nell’Islanda settentrionale a soli 100km dal circolo polare artico e conosciuta come la “città del sole di mezzanotte”, poiché durante i mesi estivi si verifica quel fenomeno che fa sì che il sole scenda fino all’orizzonte per poi salire invece che tramontare.

In fondo all’Eyjafjörður, il fiordo più lungo dell’Islanda settentrionale, si trova questa città che qualche anno fa – nel 2015, se non erriamo – ha ospitato Corrado Grilli, in arte Mecna, da sempre amante dei luoghi e delle stagioni fredde.

Akureyri può quindi rappresentare per lui un habitat naturale e divenire, in occasione di questo Natale, il titolo del suo nuovo brano pubblicato a sorpresa a cavallo di questa notte speciale per molti, sopra una bella strumentale prodotta da Sick Luke.

“Tra le nuvole, un loft con la vista
Sul porto innevato che sembra Akureyri
Se lottiamo da uomini veri
Poi cadiamo come angeli a Trevi”

In queste due strofe, il rapper di Blue Karaoke naviga tra i ricordi per raccontarci aneddoti e aspetti della relazione con una sua lei, persuasa ma sempre pronta ad insultarlo.

Come spesso ci ha abituato, anche Akureyri – dopo averla ascoltata la prima volta – lo stato d’animo che ti trasmette e lascia è principalmente uno, la malinconia, stato d’animo con cui Mecna ha imparato a convivere:

“Due botte e via
Ho soltanto trovato quel lato felice dentro la malinconia
Che tutti spaventa a morte
A tal punto da provare con ogni mezzo a scacciarla via”

Akureyri non è il primo regalo di Natale che Mecna fa ai propri fan: lo aveva fatto anche nel 2015, pubblicando sempre a sorpresa l’inedito Nessuno Ride. Con oggi, dunque, le loro personalizzate playlist di Natale avranno un brano in più.

Buon ascolto e buon Natale!

Correlato:

  • Leggi anche il testo di Akureyri di Mecna.
Commenti