È fuori Pablo Rmx, l’atteso remix della traccia di Sfera Ebbasta con all’interno ospiti provenienti dalla scena statunitense.

Pablo Rmx di Rvssian e Sfera Ebbasta è uscito in serata dopo una lunga attesa, e al suo interno ci sono Rich The Kid, Lil BabyMoneybagg Yo. Ripeto per se non fosse chiaro: Rich The Kid, Lil Baby e Moneybagg Yo.

L’obbiettivo che si è posto il rapper di Cinisello Balsamo è ormai evidente a tutti: dopo essersi preso l’Italia, vuole prendersi il mondo. Per riuscire a fare questo, esporsi a livello internazionale è l’unico mezzo, da qui le collaborazioni dapprima in Europa (SCH fu il primo, a cui seguirono altri) e ora gli USA.

pablo_rmx

Dopo l’uscita di Rockstar sembra normale associare nomi di questo livello a Sfera, ma non è normale. Non è normale perché per anni il rap italiano è stata una realtà provinciale e difficile, schiava di regole e di taboo che ci eravamo costruiti. Negli ultimi anni il mercato si è aperto e adesso stiamo diventando competitivi: l’attenzione attorno al genere è altissima, e artisti di fama internazionale si stanno interessando a quello che accade qui.

Non piace Sfera Ebbasta? Va bene, Tedua ha collaborato con Sofiane, Rkomi con Mc Binladen, Gue (che fa collaborazioni internazionali da una vita) con Cosculluela, Ghali (che contava già all’attivo Lacrim) con Noizy ed Emis Killa è fuori oggi con il featuring con 6ix9ine. Tutto questo non negli ultimi tre anni, ma nel giro di sei mesi.

È sufficiente ? Senza dubbio no perché il nome grosso non è a tutti costi sinonimo di qualità. Tuttavia rispetto al passato dove c’era poco o niente, è stato fatto un passo enorme.

Indipendentemente dai gusti personali è indubbio che ieri come oggi, Sfera Ebbasta è l’uomo da battere. Fino a due anni fa nessuno avrebbe mai pensato che un rapper italiano potesse competere con pezzi grossi del rap game americano. Oggi Sfera lo fa sembrare facile.

Commenti