Insieme alla Street Arts Academy di Musteeno abbiamo fatto creare ai bambini di Esino Lario, un paesino della provincia di Lecco immerso nella natura, un brano rap.

Quando alla fine del 2017 l’“Associazione Amici del Museo delle Grigne” di Esino Lario (Lc) ci ha contattato per questo progetto, eravamo sinceramente felici. L’idea che, finalmente, anche in un piccolo paese sia arrivato il rap e lo si consideri uno strumento in un certo senso “unificante” per i più piccoli e non solo, ci ha reso contenti da amanti della cultura hip hop. Chiaramente, poi, eravamo entusiasti di poter scoprire luoghi a noi inediti e di poter lavorare con dei bambini in questa maniera, arrivando a dar vita ad un brano.

I primi incontri, tra imprevisti vari, sono andati abbastanza bene. Abbiamo in primo luogo introdotto i bambini alla cultura rap e hip hop ad ampio spettro, andando un po’ a ripercorrere la storia ed evidenziandone i punti chiave. Successivamente siamo entrati nella fase “brainstorming” e abbiamo raccolto tutti i pensieri da inserire nella traccia, che avrebbe dovuto avere come focus il loro paese e tutto ciò che ruota attorno ad esso.

Infine, è arrivato il momento della creazione del brano vero e proprio. Musteeno Dj Vigor hanno trasformato insieme ai bambini – felicissimi dell’idea – i pensieri in una canzone, prima collaborando nella stesura lirica e poi nella registrazione. Geniale è stata poi l’idea di far cantare tutti i piccoli in coro per il ritornello, conferendo al brano la giusta dimensione.

Quello che ci ha più colpito, oltre alla professionalità dei due artisti, è stato il sincero coinvolgimento emotivo da parte dei bambini. È difficile, specialmente al giorno d’oggi, riuscire ad avere l’attenzione di ragazzini delle elementari per diverso tempo, ma questa esperienza ci ha dimostrato che probabilmente bisogna toccare solamente le giuste corde.

Un aneddoto particolare ha riguardato la registrazione: non avendo uno studio insonorizzato, avevamo invitato tutti i bambini ad uscire dalla stanza affinché uno alla volta potesse entrare per registrare la propria parte in silenzio. Nonostante questo, alcune bambine ci hanno chiesto la cortesia di poter rimanere, giurando di non pronunciare una parola. La cosa ci ha sorpreso e ci ha reso felici: quando riesci a rendere curioso ed interessato un bambino puoi dire di aver raggiunto l’obiettivo.

Ringraziamo l’associazione per la fiducia concessaci e la Street Arts Academy di Musteeno per la professionalità e la serietà dimostrata. Vi lasciamo al brano, buon ascolto!

Commenti