Ad una settimana di distanza dalla sua pubblicazione, J. Cole annuncia la versione deluxe di “KOD”.

Escludendo gli assurdi tweet di Kanye West, il nuovo album di J. Cole è sicuramente l’argomento più scottante della settimana nel rap game statunitense e mondiale. Un disco inaspettato, uscito pochi giorni dopo averlo annunciato, e con dei testi ricchi e profondi come il rapper del North Carolina ci ha da sempre abituati.

Nella giornata di giovedì, ha deciso anche lui di prendere in mano il proprio profilo ufficiale di Twitter per rispondere alle domande di qualche fan, fornendo così qualche importante novità riguardo la sua musica.

Oltre ad aver svelato le canzoni del disco più difficile da realizzare – “ATM” e “1985 (Intro to “The Fall Off”)” – e la propria barra preferita – “One thing about the men that’s controlling the pen/ That write history, they always seem to white-out they sins“, contenuta in “Brackets” – Cole ha dichiarato anche ciò:

Ci sarà, quindi, una versione deluxe diKOD” con all’interno probabilmente delle versioni alternative dei brani già pubblicato, oltre a del nuovo materiale inizialmente scartato e ora pronto per essere divulgato.

In aggiunta, Cole ha anche twittato che prossimamente uscirà anche un disco di ​​​​​​​​​​​​​​​​​kiLL edward, presente anche lui sul social network fondato nel 2006 da Jack Dorsey e Chairman
Evan Williams e che grazie ad artisti come quelli citati in questo articolo riesce a mantenere gli utenti sempre sull’attenti.

Prepariamoci allora ad ascoltare la versione deluxe di “KOD” e a vedere, magari, nuovi record per questo disco che ha raggiunto la terza posizione dei dischi più streammati in una settimana, dietro solo a “DAMN” di Kendrick Lamar e “More Life” di Drake.

Se ancora non l’avete ascoltato, rimediate subito.

Correlato:

Commenti