“DAY69” è il primo progetto ufficiale di 6ix9ine, il rapper multicolore che sta facendo impazzire i ragazzini.

Venerdì è il giorno delle uscite discografiche e in generale musicali. Il week end è alle porte e si pensa quindi che la gente abbia più tempo di ascoltare la musica. Oggi, tra le tante uscite musicali, è uscito anche il primo lavoro ufficiale di 6ix9ine, all’anagrafe Daniel Hernandez (conosciuto appunto come 6ix9ine, Teka$hi69, & Tekashi69).

È nato l’8 maggio 1996 a Bushwick da madre messicana e da padre portoricano, assasinato quando Daniel aveva solo 13 anni. Da quel giorno il rapper di Brooklyn è diventato l’uomo di casa, lavorando come cameriere e, come molti dei suoi coetanei in quella situazione, spacciando erba di nascosto.


Se qualcuno ci chiedesse: “ma come fa ad essere famoso 6in9ine?” La risposta è molto semplice: nessuno lo sa. È forse l’unico artista a non aver avuto un account Soundcloud o YouTube ufficiali, ma nonostante questo, firma per l’etichetta slovacca “F*ckthem”.

Il suo più grande successo si intitola “GUMMO”, e risale a solo due mesi fa.

La seconda “hit”- “KOODA” – esce il 3 dicembre e in pochissimi giorni raggiunge 23 milioni di click.

Mettendo da parte per un secondo la musica, 6ix9ine è famoso anche per il suo look stravagante, con capelli lisci color arcobaleno e pieno di tatuaggi. Uno in particolare, “69” ha fatto davvero molto scalpore. Non ha assolutamente nessuno legame con la posizione sessuale, ma ha un significato ben diverso. Il senso è #SCUMGANG, acronimo di “Society Can’t Understand Me”  proprio come a dire che lui si schiera con tutte le persone che non si sentono accettate dalla società.

Sempre tenendo da parte la musica, che per certi artisti arriva dopo a tutto, Daniel in questi anni è stato anche al centro di questioni legali, andando a finire in riformatorio per spaccio di eroina ed è stato al centro anche del “gossip” della scena rap americana, con amici che lo hanno denunciato di pedofilia, omosessualità e di essere una persona dalla quale stare alla larga. È stato infatti denunciato (tramite Instagram) dal rapper Zillakami di pedofilia, pubblicando una foto di Daniel nel 2015 mezzo nudo, insieme ad una ragazza di 13 anni. Dopo questo post, molti dei suoi amici e collaboratori lo hanno lasciato solo.

Riprendendo il discorso della musica, oggi è uscito il suo primo mixtape ufficiale “Day69“, disponibile sia su iTunes che su Spoitfy.

“Day69” è un mixtape formato da 11 tracce, contenenti feat con Tory Lanez Young Thug (in “Rondo”), Offset (“Gummo” remix), più Fetty Wap & A Boogie Wit Da Hoodie (“Keke”).

Siamo nell’era in cui essere un’artista musicale non significa necessariamente essere bravi nella musica. Ciò che conta oggi non sono solo le rime o le produzioni su cui si rappa (quando si è capaci a farlo). Questo però non deve far creare pregiudizi perché fa tutto parte dello scenario della musica di oggi. 6ix9ine è ancora molto giovane e avrà molto tempo per capire quale sia la sua strada. Nel frattempo si gode la vita per l’età che ha, forte dei suoi 5 milioni di ascoltatori mensili su Spotify.

Commenti