Alcuni degli album più attesi nel 2018 da chi ascolta il rap italiano.

Il 2017 ci ha da poco lasciati, con un bagaglio di dischi molto interessanti che ascolteremo ancora a lungo. Ora abbiamo appena mosso i primi passi nel 2018, iniziato con gli annunci di Sfera Ebbasta, Vacca e altri ancora, facendo capire fin da subito che anche quest’anno noi addetti ai lavori avremo tanto di cui scrivere e voi (e noi), ascoltatori, avrete tanto, ma tanto, materiale da caricare nelle playlist su lettori MP3, Spotify etc.

Soffermandoci esclusivamente sul rap nostrano, sono già diversi sia gli annunci ufficiali di album in uscita nel 2018 che indizi che lo fanno decisamente presumere. Abbiamo voluto, perciò, mettere per iscritto quali sono i dischi su cui si creerà maggiormente hype quest’anno – per un motivo o per l’altro – così da avere a disposizione un quadro generale sulle pubblicazioni dei prossimi dodici mesi.

Axos

Una delle ultime new entry in casa Machete ha terminato alla grande il 2017, pubblicando il singolo “Keith Moon” e il disco “Anima Mea”, entrato immediatamente nella nostra personale classifica dei migliori dischi pubblicati in Italia l’anno scorso. Questo, però, è stato solo un assaggio del suo album ufficiale in uscita nel 2018 e, se il livello sarà lo stesso di questo progetto, siamo certi che ne sentiremo delle belle dalla voce di Axos.

Coco

Si sa veramente poco di questo disco per ora. Lʼartista ci sta lavorando, i suoi continui spostamenti da Londra (dove vive e lavora) a Napoli (dove fa musica), vanno letti in questa direzione. Coco ha poi recentemente condiviso delle foto di lui in studio, per cui il processo creativo è in atto. Per il resto si possono fare solo supposizioni: la probabile presenza di D Ross e Start Uffo alle produzioni, probabile anche una collaborazione con Luchè. Di certo Coco si prenderà tutto il tempo necessario per creare un prodotto anche superiore a “Quanto ci costa essere noi”, un lavoro poco sponsorizzato ma qualitativamente eccellente.

Dani Faiv

Non è passato ancora un anno dall’uscita di “The Waiter“, il suo primo album ufficiale pubblicato lo scorso maggio per Machete, ma Dani Faiv negli ultimi mesi ha iniziato a farci ascoltare una “nuova” tipologia di musica – “Game Boy Color” prima, “La La La La La” poi –  con un mood totalmente differente rispetto al suo passato. È un segnale che presto uscirà qualche progetto, magari in collaborazione con Tha Supreme? State connessi per saperlo!

Dj Fastcut – Dead Poets 2

“Dead Poets” di Dj Fastcut ci aveva regalato nel 2016 un dicembre ricco di rap al 100%, grazie alle strumentali del producer romano e al contributo di MC’s di alto livello come Claver Gold, Kento, Rancore, Danno, Er Costa e tanti altri ancora. Da diverso tempo sui suoi profili social sta svelando qualche indizio sul secondo capitolo, perciò rimanete connessi perché non dovrebbe mancare tantissimo alla sua uscita e siamo certi che Fastcut avrà tante bombe pronte da far esplodere!

Drimer

Il rapper trentino ha finito il 2017 alla grande con il mixtape “Scrivo Ancora” e, vista la sua devozione a questa musica, siamo quasi certi che anche in questo 2018 ci regalerà qualcosa di nuovo e di ancora più interessante da poter pompare nelle cuffiette. Una penna ben curata e attenta al dettaglio e un flow più che degno di essere nominato tale, saranno una garanzia per il prossimo progetto Drimer: magari un nuovo album ufficiale verso fine anno? Chissà!

En?gma

Gli ultimi due singoli pubblicati con tanto di videoclip – “Krav Maga” e “Copernico” – hanno ribadito ancora una volta le incredibili doti liriche di En?gma, aumentando maggiormente la curiosità dei fan e degli addetti al settore attorno al suo nuovo progetto in uscita quest’anno! Vedremo cosa avrà in serbo per noi il rapper sardo!

Er Costa, Nex Cassel e St. Luca Spenish

È dalla scorsa estate che abbiamo una voglia matta di scoprire quali sono stati i frutti della collaborazione nata da Er Costa, Nex Cassel e St. Luca Spenish e, seppur il rapper romano sia attualmente di nuovo sul letto di un ospedale per l’infortunio subito alla gamba e al bacino nel 2016, l’uscita del progetto è stata fortunatamente confermata. Non sarà un vero e proprio album ufficiale, ma sentiamo il profumo di rap nudo e crudo in uscita!

Ernia

Il 2017 è stato sicuramente un anno da ricordare per il rapper milanese. In un solo anno, da quasi sconosciuto (o da essere ricordato solamente, da molti, per l’esperienza con i Troupe d’Elite) è passato ad ottenere un importante successo, di pubblico e stampa. Ogni singolo disco venduto è meritato nel suo caso, Ernia sta infatti unendo il rap “alla vecchia maniera” con le nuove tendenze, in un modo forse unico. Per l’anno da poco iniziato ha già promesso una nuova pubblicazione: riuscirà a confermarsi?

Gemitaiz

Dopo la “mancata” uscita di “QVC vol.8” (mancata per dire, il romano continua a tenere ritmi bellicosi), Gemitaiz continua ad attirare molto hype intorno alla sua prossima fatica. Il post che cita “Il 2018 non è il mio anno. Ogni anno è il mio anno” insieme al singolo “Fuori” galvanizzano e non poco, mantenendo tuttavia nascosto sia il format che la tipologia di album che dovremo aspettarci. Anche in questo caso la qualità è ormai una costante, per cui indipendentemente dalla tipologia di metrica adottata, sarà la qualità dei testi e la personalità che trasparirà in questi a fare la differenza tra un ottimo album e uno dei migliori dell’anno.

Jesto

È sempre un passo avanti per quanto riguarda sonorità o stili e, perciò, si crea ogni volta molta curiosità attorni ai suoi progetti. Inoltre, è da parecchio tempo che sta stuzzicando i propri fan su Instagram con spoiler e non spoiler, facendo così presagire una cosa: quest’anno uscirà il nuovo album ufficiale di Jesto, basta solo capire quando.

Johnny Marsiglia & Big Joe

Nonostante un anno priva di musica, il 2017 è stato importante per il duo artistico siciliano che ha ottenuto un’importante firma con l’etichetta Sto Records. L’attesa per sentire qualcosa di nuovo di Johnny Marsiglia & Big Joe è veramente tanta, grazie soprattutto alle fatiche passate, le quali hanno dimostrato come entrambi posseggano una capacità e un’attitudine importante che è riuscita a farsi ben apprezzare da tutto lo Stivale. Con molta probabilità già nei primi mesi di questo 2018 avremo la possibilità di testarne l’evoluzione artistica che siamo sicuri non deluderà le aspettative. Spesso un silenzio così prolungato è sintomo di dedizione e cura al lavoro, quindi le premesse sono più che rosee.

Luchè

Per Luchè il discorso è simile a quello di Coco: per il momento si sa molto poco del suo nuovo disco. Foto e video sparsi sui social mostrano come il peso massimo della scena napoletana, stia scrivendo e registrando in studio con D.Ross e insieme allʼamico sopracitato. Per ora non ci sono indizi né sulla tracklist, né sul titolo, né sulla data di uscita. I fan da Luchè in questo caso si aspettano molto: con “Malammore” il rapper è riuscito ad andare ancora di più oltre i confini della Campania facendosi apprezzare da tutti e la conferma è stata la traccia “Al mio fianco” sul disco di The Night Skinny, tra le più celebrate del progetto. Lʼhype è tanto, speriamo che riesca a creare qualcosa a livello che lo consacri definitivamente, anche livello mainstream, come uno dei rapper italiani più forti.

Mad Soul Legacy

Non siamo del tutto certi che in questo 2018 la crew milanese pubblicherà un nuovo album ufficiale dopo quattro anni dall’uscita di “People.Love.Roots“, ma per Lanz Khan, Jangy Leeon e soci i tempi sembrano maturi e il singolo “Sickest With The Pen” pubblicato ad ottobre ci aumenta decisamente le speranze!

MadMan

Trapano“, il primo singolo del suo nuovo album, ha fatto alzare fin da subito l’hype dei fan di MadMan che, a più di due anni di distanza dall’uscita di “Doppleganger” e dopo l’ottimo “MM Vol.2”, hanno una grande voglia di avere tra le mani il nuovo disco ufficiale del rapper della Tanta Roba. Con un post pubblicato il 6 gennaio ha anche dichiarato di aver consegnato il master del disco “a chi di dovere“, quindi non dovrebbe mancare molto alla sua uscita!

Marracash

Beh, che dire. Questo è senza ombra di dubbio il suo anno. “Status” è uscito ormai tre anni fa, e l’ottimo lavoro svolto con “Santeria” in collaborazione con Guè Pequeno non è bastato a placare il desiderio di nuova musica che gli ascoltatori aspettano dal rapper della Barona. Marracash è diventato, col tempo e con i fatti, un personaggio culto all’interno del panorama nazionale e siamo sicuri che il suo futuro progetto segnerà per l’ennesima volta un punto di svolta importante sotto l’aspetto qualitativo. Il 2017 l’ha visto presente in un paio di featuring, ma questo 2018 non attende altro che riconfermare il suo status di “King del Rap”.

MezzoSangue

È dalla scorsa primavera che MezzoSangue ha incrementato ancora di più l’hype attorno al suo nuovo (doppio) album, smorzandolo tuttavia un po’ ad ottobre quando con un post su Facebook fece slittare maggiormente la sua data uscita. Noi le nostre considerazioni al riguardo le abbiamo già fatte qui, voi invece che dite? Sarà il 2018 l’anno dell’atteso ritorno di Mezzo?

Mondo Marcio – Leggenda Urbana

“Leggenda urbana” è il titolo del nuovo lavoro di Mondo Marcio. Il rapper milanese dopo aver dato alla luce “La freschezza del Marcio” nel 2016, con tanti nomi di spicco, ma avendo forse raccolto meno di quanto seminato, cercherà sicuramente di battere la concorrenza e tornare agli standard di mercato che gli competono. Ancora poche informazioni e nessuna data, anche se la pubblicazione del video ufficiale del primo singolo sembra essere vicina, aspettiamoci un ritorno di fuoco!

Nerone – Entertainer

Nel 2017 il rapper milanese ha sfornato ben due progetti – l’EP “Hyper” e l’album ufficiale “Max” – e un anthem per “EMME I” ben accolto da fan e critica. Non contento, a dicembre ha annunciato l’uscita di un nuovo disco, “Entertainer”: dopo i lavori dello scorso anno e il chiacchieratissimo inizio di 2018, siamo certi che Nerone regalerà diverse punchline di livello in questo progetto!

Nitro – No Comment

Aspettative sul nuovo album di Nitro? No comment. In uscita nei prossimi giorni (12 gennaio) tanta è la curiosità attorno a questo progetto, dopo l’intimo e cupo “Suicidol” del 2015. I due singoli già lanciati – “Buio Omega” e “Infamity Show” – hanno fatto capire sicuramente l’andazzo dell’album, come al solito costellato di pungenti punchline e incastri scoppiettanti. La tracklist annuncia i featuring dei più consolidati Salmo e MadMan, con due possibili tracce outsider con la partecipazione di Dani Faiv e Lazza. Insomma, la qualità di Nitro è indiscussa, per aprire il 2018 non poteva esserci una maniera migliore.

Noyz Narcos

Non è mai facile fare un album ad alti livelli, a 38 anni, nel rap italiano. I motivi sono molteplici e vi sono diversi artisti che hanno testimoniato l’effettiva difficoltà di un lavoro del genere. Il motivo, probabilmente, è uno: ci si aspetta molto di più da un artista adulto ed esperto che non da una nuova leva. È proprio il caso di Noyz Narcos, che pubblicherà nel 2018 un nuovo album, probabilmente con The Night Skinny. L’ultimo lavoro “Localz Only” con Fritz Da Cat divise un po’ il pubblico, alcuni amarono quel disco altri non lo apprezzarono molto. Riaccadrà anche ora? Staremo a vedere.

Salmo

Se il rap italiano vede i numeri che girano attualmente, buona parte del merito è anche di Salmo. Il machetero ha collezionato record su record in questi anni, riuscendo anche a far avvicinare al rap neofiti di tutte le età. Il suo nuovo disco con ogni probabilità vedrà la luce nel 2018 e siamo sicuri che non sarà la fotocopia di qualche lavoro precedente, il rapper sardo ci ha infatti abituato sempre a nuove sonorità ed esperimenti. Can’t wait!

Sfera Ebbasta – Rockstar

Gli indizi per la prossima uscita dellʼalbum di Sfera Ebbasta cʼerano già tutti, sui suoi social (come ormai di consueto) erano state mostrate sessioni di registrazioni, momenti in studio insieme a Charlie Charles etc. Lʼuscita prevista, quindi, per il 19 di questo mese non sorprende. Lʼhype intorno a “Rockstar” è altissimo. Il rapper di Cinisello tenterà sicuramente di alzare lʼasticella, proponendosi come il vero Re di tutta questa new wave. La speranza di tutti è che confermi quanto di buono fatto nel primo lavoro e apporti ancora qualcosa di più, rendendo il rap Italiano davvero fruibile per il mercato anche estero. La presenza di Lacrim tra le collaborazioni va di certo in questa direzione.

Tommy Kuti

C’è di sicuro grande curiosità attorno alla new entry della Big Picture Management, roster di artisti di cui fa parte assieme a Fabri Fibra, Marracash e Clementino. Tommy Kuti nel 2017 ha iniziato a farsi conoscere maggiormente dopo i primi passi mossi nella scena bresciana, grazie ai singoli “Armstrong”, “Beautiful”, “Amen” e, soprattutto, “#AFROITALIANO”, oltre ad un paio di freestyle che han messo fin da subito l’ascoltatore di buon umore. Staremo a vedere cosa ci offrirà con il suo nuovo album ufficiale, la cui uscita non dovrebbe essere molto distante!

Vegas Jones

ChicNisello” ha impiegato veramente poco ad entrare nei cuori e nelle playlist degli ascoltatori. L’originalità che lo contraddistingue, l’ottima scelta delle produzioni e l’imprinting che è riuscito a cucire nelle sue liriche sono solo alcuni dei fattori che hanno spostato ben presto le luci dei riflettori sul suo personaggio. Sul prossimo disco di Vegas Jones abbiamo già delle tracce: i due singoli rilasciati durante il 2017, “Yankee Candle” e “Boom”, che hanno ottenuto un bel successo, e la firma con la major Universal Music, la quale fa ben sperare nello spessore del progetto. Questo nuovo disco sarà un tassello fondamentale di un puzzle cominciato ormai più di un anno fa e adesso pronto a prendere una forma e una strada ben precisa.

Warez

È da tempo che il ninja non pubblica un nuovo progetto ufficiale e così, dopo essere tornato a novembre con l’inedito “Skills“, il 2018 potrebbe essere l’anno buono per avere tra le mani il nuovo album ufficiale da solista di Warez. Voi siete curiosi di sentirlo? Noi decisamente sì!

E voi, qual è l’album che volete ascoltare più di tutti? Oltre a tutti questi, ci saranno sicuramente alcuni dei vostri rapper preferiti che ci saremo dimenticati o alcune sorprese di artisti con all’attivo progetti nel 2017 e che vorranno continuare alla grande questo 2018. Fatecelo sapere nei commenti, ci fa sempre piacere conoscere i gusti dei nostri lettori!

Poi beh, magari il 2018 è l’anno buono per il nuovo disco dei Colle…

La lista è in aggiornamento.

Grafica by Manuèl De Pasquale.

Lo staff di Rapologia.

Commenti