É disponibile FEET OF CLAY (Deluxe): l’EP di Earl Sweatshirt dello scorso novembre ha ora due tracce in più.

Earl Sweatshirt nel corso degli anni ha assunto un’immagine sempre più enigmatica e sfuggente. Forse per questo l’Ep FEET OF CLAY, uscito a novembre dell’anno scorso, è finito per passare quasi in sordina.

FEET OF CLAY, infatti, arrivava ad un anno di distanza da Some Rap Songs, terzo album ufficiale di Earl Sweatshirt, tanto criptico nella forma e nelle produzioni quanto urgente e vitale nei testi. FEET OF CLAY, in poco più di quindici minuti, riprende e porta alle estreme conseguenze le sonorità classiche ma sbilenche del predecessore, risultando un progetto anche più respingente di quest’ultimo. I testi, inoltre, diventano ancora più evanescenti e scollegati, fino ad essere completamente inafferrabili.

I due nuovi brani, GHOST (con Navy Blue) e WHOLE WORLD (con Maxo), aumentano il minutaggio dell’EP e si inseriscono senza forzature nel tessuto della tracklist.

Tra i due nuovi brani a spiccare maggiormente è probabilmente WHOLE WORLD – già pubblicata come singolo a fine aprile – complice anche la sonnolenta strumentale cesellata da Alchemist (ormai più che una garanzia).

WHOLE WORLD è soprattutto un brano che sembra finalmente riprendere la più canonica forma canzone, abbandonata quasi del tutto da Earl negli ultimi anni, in favore di brevi flussi di coscienza, confezionati volutamente come provini appena sbozzati. Anche i versi dell’ex-Odd Future abbandonano per un attimo la cripticità degli ultimi tempi e lasciano palesarsi una evidente pulsione verso la rigenerazione:

“My effervescence lost, but not entirely, I shrug the venom off
Kept a tiny piece for times we in the war
I like to think of life as deep, chilly water
We in it, feelin’ warm, swimmin’ upstream”

Puoi ascoltare FEET OF CLAY di Earl sulle principali piattaforme di streaming: buon ascolto!

Commenti