Testo di Santi e Serpi di Leslie ed Ensi.

Per ascoltare il testo di Santi e Serpi di Leslie ed Ensi o acquistare il brano clicca qui.

Io tengo gli occhi bene aperti, sto sull’attenti
Che qua non sempre ti diverti, tra santi e serpi
Scommetto che non finiremo in paradiso
Scommetto che non finiremo in paradiso, no
Stappo la birra con i denti, le 4 e 20
Volo senz’ali ma poi atterro tra santi e serpi
In questo angolo di mondo sto in castigo
Siamo stati cattivi
Siamo strani ma vivi
Siamo il peggio che c’è

Non andremo in paradiso, siamo peccatori
Ti sei mai chiesto perché dormo poco, male
E spesso fuori, la mia vita pare un film
Odio gli spettatori, che ci posso fare?
Torno a casa in una condizione imbarazzante
Chi c’era prima se l’è data a gambe
Ci lecchiamo le ferite perché amiamo il sangue
È dura ma sto diventando grande
Ho imparato a sopravvivere tra santi e serpi
Cominciato a scrivere le barre a sette anni
Questa casa sa di alcool e rancore, ho i nervi
Ma non se ne va l’odore, anche se lavo i panni
Non parlarmi, ho l’ansia, prendo Valium gocce
Ho un peso sul torace, fumo quattro torce
È una vitaccia e mi ci vuole un cacciavite a croce
Ho fatto tanto e mai nessuno qua che se ne accorge
Io non sono una santa e non festeggio l’onomastico
Baby accelero, come il battito
Perché le vipere qua c’hanno occhi da angelo
E le preghiere non ti salvano
Accendo un cero a me stessa, se il merito è mio
Detto la messa, ma senza leggìo
Dammi l’aureola che rappo da Dio
Questa volta l’avrò vinta io, ma…

Io tengo gli occhi bene aperti, sto sull’attenti
Che qua non sempre ti diverti, tra santi e serpi
Scommetto che non finiremo in paradiso
Scommetto che non finiremo in paradiso, no
Stappo la birra con i denti, le 4 e 20
Volo senz’ali ma poi atterro tra santi e serpi
In questo angolo di mondo sto in castigo
Siamo stati cattivi
Siamo strani ma vivi
Siamo il peggio che c’è

Ti sei mai chiesto “e se fossimo già tutti quanti all’inferno?”
Perdono
Ma anche gli angeli in questi gironi si perdono
Io sono
Sono un peccatore senza le ali bianche
Senza più ragione, sai certe domande
Mi hanno reso freddo il cuore come il sangue
Ma non basta per dargliela vinta
La strada picchia, ho fatto li callo sulla tibia
E sono ancora in piedi fra serpi e santi
Esistono entrambi, fra già dalla Bibbia
Ci faccio lo slalom dalle parti mie
Riflesso nei bar, fra banche e farmacie
Dio qua si muore dal caldo
Fai piovere i soldi che piacciono a tutti come le bugie
Tra gli occhi di miele e parole di fiele
Stanotte ho sognato un miracolo
Ho visto Babele trafitta dal bene
Come San Michele col Diavolo
Ma devo svegliarmi prima dei fantasmi
Tra poco inizia lo spettacolo
Il foglio, la penna, le armi sul tavolo

Io tengo gli occhi bene aperti, sto sull’attenti
Che qua non sempre ti diverti, tra santi e serpi
Scommetto che non finiremo in paradiso
Scommetto che non finiremo in paradiso, no
Stappo la birra con i denti, le 4 e 20
Volo senz’ali ma poi atterro tra santi e serpi
In questo angolo di mondo sto in castigo
Siamo stati cattivi
Siamo strani ma vivi
Siamo il peggio che c’è

Correlato:

  • Leggi la nostra intervista a Leslie.
  • Scopri le ultime uscite del rap italiano e internazionale cliccando qui.

Foto di Valentina Turatti.

Commenti