J. Cole è ospite di 21 Savage nel video di a lot, traccia estratta dall’ultimo lavoro del trapper.

Dopo un debutto ben accolto dalla critica ed un joint project con Big Sean, 21 Savage è tornato lo scorso dicembre con un nuovo disco: I Am > I Was. Il trapper, classe 1992, ha ospitato nell’album artisti come Post Malone, Travis Scott, Schoolboy Q e J. Cole.

Il rapper di KOD, infatti, ha prestato la voce a 21 Savage nella prima traccia inclusa nel progetto: a lot. Il brano, prodotto da DJ Dahi (Loyalty di Kendrick), parla dei numerosi successi che il ragazzo ha collezionato nella propria carriera, ma anche dei problemi che ha dovuto affrontare: accanto a fama e soldi, il trapper ha dovuto fare i conti con la giustizia, con ragazze tradite e con persone che hanno dubitato di lui.

J. Cole ha impreziosito a lot con un verso di tutto rispetto, tracciando una linea netta tra sé e tutti quelli che si fingono rapper (Some ni**as make millions, other ni**as make memes). Jermaine non risparmia frecciate a tutti coloro che hanno cavalcato il successo dello streaming per gonfiare i dati relativi alle proprie vendite: l’MC si riferisce probabilmente alle accuse rivolte a Tidal (responsabile – secondo alcune indiscrezioni – di aver truccato gli streams di Lemonade di Beyoncé) nonché alla moda di pubblicare album composti da numerose tracce per salire nelle classifiche.

“Question, how many faking they streams? (A lot)
Getting they plays from machines (A lot)”

J. Cole spiega ai propri ascoltatori di non aver mai voluto promuovere i propri dischi perché ha sempre preferito lasciar parlare la musica (I guess I was hoping the music would speak for itself, but the people want everything else). Seguono un riferimento all’invito a rappare su questa base (ricevuto per telefono) ed un pensiero per il trapper Tekashi ed i giocatori di basket Markelle Fultz e Dennis Smith Jr.

“F**k it ‘cause my ni**a 21 Savage just hit me
And told me he saved me a spot on a new record he got
He call it “a lot,” I open my book and I jot”

Nelle scorse ore, 21 Savage ha condiviso il video della traccia, diretto da Aisultan Seitov. Le scene del filmato ritraggono la famiglia del ragazzo festeggiare a base di aragoste e champagne in una lussuosa villa. Nonostante l’opulenza, vengono mostrati alcuni sprazzi della vita quotidiana di ognuno di loro: problemi di salute, dipendenze, abusi, lutti e povertà. Possiamo essere famosi e ricchi quanto vogliamo, ma in fondo siamo umani alle prese con i nostri demoni e le difficoltà di ogni giorno.

Incredibile come J. Cole sia riuscito ad elevare una banger trap come a lot con questo verso: cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Commenti