Gang Lords insieme a Danno è un estratto da Border Wall, l’EP di SWED della Do Your Thang Records.

Eccoci nuovamente qua a parlarvi di un disco che vede il genere musicale di cui vi parliamo giornalmente, il rap, assieme a un altro: dopo il metal, però, ve ne presentiamo uno molto più vicino al suo universo, ossia il jazz, e di cui possiamo trovare diversi esempi online o in progetti di artisti che hanno fatto la storia, J Dilla, A Tribe Called Quest e Guru su tutti.

Venerdì 20 marzo ha visto luce qualcosa di nostrano e dobbiamo ringraziare la Do Your Thang Records, realtà romana che – non ci smetteremo mai di dire – vi consigliamo di approfondire e tenere sott’occhio.

Stiamo parlando di Border Wall, l’EP di SWED realizzato in collaborazione con il produttore rap Rubber Soul e del musicista Benjamin Ventura.

Border Wall è nato proprio con lo scopo di unire il mondo dell’Hip-Hop e dei campionamenti, con quello degli strumenti suonati tipici della musica jazz e, per farlo, sono stati anche chiamati all’appello due MC: Penny della DYT e Danno dei Colle Der Fomento, non nuovo a questi crossover.

Proprio della traccia con quest’ultimo, Gang Lords, ne è stato pubblicato lo stesso giorno di uscita dell’EP il video ufficiale. Diretto da Ennio Serafini per Bad Toast Production, ci mostra una partita di poker clandestina tenuta tra giocatori particolari e che ben si presta alle note del brano.

“Sai che parto a pallettoni con il rap sopra il jazz”

Come anticipato, Gang Lords è una traccia estratta da Border Wall, un EP caratterizzato dalla voce calda di SWED e da una musica fatta di strumenti a fiato, basso, chitarra, cori, linee vocali e beat ricercati.

Il progetto è disponibile su tutte le principali piattaforme digitali e in vinile in versione limitata cliccando QUI.

Non possiamo che consigliarvi un disco come questo, caratterizzato da un mood rap e jazz che difficilmente si può trovare altrove nel nostro Paese. Buon ascolto!

Commenti