In Clito, il nuovo singolo di Madame, la vita assume le sembianze di una donna distruttiva e problematica.

Madame, lo sappiamo bene, non ha fatto che distinguersi sin dall’inizio della sua carriera per la grandissima originalità e capacità, intenzionale e non, di abbattere stereotipi e pregiudizi. È con un linguaggio più che mai esplicito, che qualcuno sui social non ha tardato a condannare, che nel nuovo singolo, Clito, racconta di una relazione molto complicata. Il rapporto difficile di cui sentiamo parlare non è con una persona vera e propria, bensì con la vita che qui ha le sembianze di una persona reale, più nello specifico, di una donna.

“Vita t*oia fotte da vestita, io a novanta
Lei col mitra sulla mia fica, rido e mica
Ci ride su con me, ci rido su, com’è
Che rimango incinta di una sfiga? Fumo siga’ così nasce storta, bam-bam”

Sin da subito notiamo svariati riferimenti sessuali e come Madame sia, in un certo senso, sottomessa alla vita e alle sue mosse. In questo singolo ritroviamo l’impotenza che tutti abbiamo provato almeno una volta davanti ad eventi che non si possono controllare, oltre che un andare avanti per inerzia nonostante ben consapevoli del destino che ci aspetta e la consapevolezza del fatto che con la vita e tutte le sue insidie bisogna imparare a convivere.

Le parole scelte per raccontare tutto questo, che assumono anche espressioni più volgari e crude, arrivano dritte all’ascoltatore che non può che immedesimarvisi. Ancora una volta Madame sembra aver fatto centro, trovando il modo giusto per colpire l’ascoltatore e scandalizzando, se vogliamo, quella parte di pubblico che crede ancora nell’appropriatezza di linguaggio in base al genere di appartenenza.

Per ascoltare Clito, il nuovo singolo di Madame, vi lasciamo qui sotto il link. Buon ascolto!

Correlato:

  • Clicca QUI per leggere il testo di Clito di Madame.
Commenti