Il rapper di Brooklyn Pop Smoke è stato trovato morto nella sua casa a Hollywood.

Un’altra terribile tragedia ha colpito il mondo del Hip Hop: Pop Smoke, rapper di Brooklyn è stato trovato morto nella sua casa di Los Angeles.

Erano le 4:30 di mattina sulle colline di Hollywood quando due tizi incappucciati sono entrati di nascosto nella casa dell’artista. I vicini dicono di aver sentire numerosi colpi di pistola e hanno chiamato le forze dell’ordine. Un’ambulanza successivamente ha trasportato Smoke al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles ma era ormai troppo tardi.

Sono tre anni che l’Hip-Hop sta soffrendo perdite di questa portata. È chiaro che la vertiginosa ascesa della rilevanza del genere su scala mondiale ha posizionato anche i giovanissimi sotto riflettori enormi.

Un successo quello di Pop Smoke che tende ad attirare molti sentimenti negativi e la gelosia è probabilmente in prima linea. In un mondo dove gran parte dei nostri artisti preferiti vivono 50/50 tra vita reale e social network, personaggi come Smoke diventano facili bersagli.

Ci ricorda quanto successe a XXXTentacion nel 2018 o a Nipsey Hussle nel 2019, pensiamo sia arrivato il momento di aumentare la sicurezza e il modus operandi in cui gli artisti si muovono.

Pop Smoke era solo agli inizi di una carriera di successo, la sua hit Welcome To The Party fu una delle canzoni della scorsa estate (remixata anche da Nicki Minaj) e il suo ultimo progetto Meet The Woo 2 aveva visto la luce solo lo scorso 7 Febbraio.

Quello che rendeva speciale Pop Smoke non era solo la sua collezione di canzoni, ma la sua coinvolgente personalità. Molte leggende tra cui Pusha T e una delle sue principali ispirazioni 50 Cent stavano iniziando a supportare il giovane rapper.

Vogliamo ricordarlo con questo freestyle registrato al segmento Fire In The Booth del DJ inglese Charlie Sloth. Potete apprezzare la sua energia carica di una personalità che a molti ricordava il primo 50. Un’artista capace di presentare il format e il mood della sua musica originale anche in un freestyle di 5 minuti.

“You can’t say Pop and forget the Smoke”

R.I.P.

 

 

Commenti