Dopo un lungo silenzio – intervallato da un paio di singoli – Mondo Marcio è tornato con My Beautiful Bloody Break Up, il suo nuovo EP

My Beautiful Bloody Break Up è il nuovo EP di Mondo Marcio, uscito alla mezzanotte di un San Valentino in cui a farla da padrone sono solitamente le storie a lieto fine. Questa volta però non c’è un lieto fine, se non un ritorno molto gradito di uno dei rapper più influenti della storia del rap italiano. Dopo un lungo silenzio successivo al suo ultimo album Uomo! il rapper milanese ha infatti deciso di prendersi del tempo per elaborare il lutto di una relazione molto importante giunta al termine, dando vita a sette tracce in cui si racconta dall’improvvisa rottura sino alla necessaria accettazione di essa.

My Beautiful Bloody Break Up – che è un chiaro omaggio al più noto My Beautiful Dark Twisted Fantasy di Kanye West nel titolo e nella copertina – è un vero e proprio storytelling del dolore, in cui Marcio non risparmia quasi niente al suo foglio ed alla sua ex partner già dal brano d’apertura GoodBye Kiss:

“A un uomo che ti ama una m*rda così lo uccide
Non è vero che in amore vince chi scappa
Abbiamo perso entrambi, chi avrebbe detto
Che quella fiamma serve solamente per scottarmi”

Da quel che si evince nei brani che compongono il progetto Marcio parla ad una “donna persa”, che ha approfittato dei suoi traumi passati e delle sue debolezze per fargli ancora più male. Un nuovo esempio di narcisismo tossico – sulla scia della più ben nota Crudelia di Marracash – che segna un punto a favore di tutti coloro che additano il rap come esempio principale di mascolinità tossica.

Con lo scorrere delle tracce il dolore dell’artista si trasforma in consapevolezza, la stessa che lo aiuta a guardare la situazione da una prospettiva diversa e più lucida ma che comunque non aiuta a cambiare un finale dal sapore amaro:

“Lo sai, non puoi trovare l’antidoto proprio nel veleno
Amare qualcuno vuol dire perderlo, quello è l’accordo
Ma non sai quanto vale un momento finché è un ricordo”

Significativa è infine la presenza di due voci femminili all’interno di My Beautiful Bloody Break Up. Rose Villain presta la voce al ritornello di Corona Love Story – una traccia quanto mai attuale, che spiega come le nostre fragilità si siano acuite in modo quasi surreale la scorsa primavera – mentre Nyv appare nella traccia conclusiva, interpretando con una voce calda ed emotiva l’ultimo saluto di Marcio alla sua ex donna ed al suo ancor vivo dolore.

My Beautiful Bloody Break Up è un esempio raro nella musica odierna – non soltanto nel rap game – perchè viene rilasciato senza prendersi troppo cura di promozioni, tempistiche o singoli spacca-classifica. MBBBB di Mondo Marcio è semplicemente la necessità di un uomo di raccontare il proprio dolore per provare a spiegarselo, senza però riuscirci del tutto.

Commenti