Dopo il singolo di debutto, Milano, Pablo ha pubblicato un nuovo estratto dal disco di prossima uscita.

Pablo, storico amico e collaboratore di Speranza, dopo essersi lasciato alle spalle un passato artistico con un altro nome, ha da poco iniziato un nuovo viaggio. Dopo il primo singolo tratto dal suo nuovo progetto – Milano – è arrivato il turno del secondo pezzo del puzzle, il brano Orologio Falso.

A differenza di quello che si può pensare da un superficiale giudizio leggendo il titolo del singolo, la traccia è tutt’altro che leggera. L’artista casertano ci porta ancora una volta nella sua vita, utilizzando la metafora dell’orologio per parlare della sua vita e del tempo che scorre.

In Orologio Falso Pablo accenna ad esperienze di tutti i tipi, finanche il ritrovarsi con una pistola puntata alla tempia. Per dirla con le sue parole:

Il tempo vale più di qualsiasi strumento lo misuri, che sia oro o semplice ferraglia un orologio rimane solo una carcassa. Orologio falso parla di una storia realmente accaduta. Trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato, vedere gli occhi di chi non avrebbe esitato a premere il grilletto senza nemmeno sapere il perché. Ringrazio Dio tutti i giorni per aver fermato in tempo chi avrebbe potuto fermare il mio, di tempo.

Prendendo spunto dalla cultura e dalla forza espressiva della propria terra nativa e mescolando il tutto con l’immenso universo urban – soprattutto sonorità francesi – Pablo ci mostra la propria visione della realtà, una storia che vale la pena stare ad ascoltare.

Commenti