Tra oscurantismo e liriche a metà tra l’onirico ed il surreale ecco Death & The Magician, il nuovo album di Rome Streetz e Dj Muggs.

Death & The Magician è il nuovo concept album di Rome Streetz e Dj Muggs, nonchè uno dei progetti più attesi del recente periodo per quel che riguarda l’underground USA. Per chi non lo conoscesse, Rome Streetz si era fatto già notare nel 2018 grazie ad un album solido come Street Farmacy mentre per Dj Muggs non servono tante presentazioni essendo stato la mente ed il produttore di un collettivo storico come quello dei Cypress Hill.

Questo disco arriva in un momento particolare per entrambi gli artisti, protagonisti nel recente periodo con diversi progetti di livello: nel 2020 Rome Streetz ha pubblicato il terzo capitolo della saga Noise Kandy e l’album Kontraband, mentre Dj Muggs – oltre ad aver rilasciato il suo producer album Winter – ha già lavorato a stretto contatto con artisti come Crimeapple, Tha God Fahim ed Eto sui dischi Medallo, Dumb Assassin ed Hells Roof. Tutti album che vi consigliamo di recuperare qualora apprezzaste le atmosfere di Muggs.

A farla da padrone in Death & The Magician è il concept dell’album, che ruota attorno alla magia nera, all’oscurantismo e – più genericamente – al mondo dei tarocchi, prendendo come riferimento la carte degli Arcani Maggiori, ovvero quelle che prevedono una fase di grandi cambiamenti all’interno di un ciclo vitale.

E se un concept del genere può risultare prevedibile per uno come Dj Muggs – che delle produzioni tenebrose ne ha fatto un brand vero e proprio – altrettanto non si può dire di Rome Streetz, che forse aveva messo troppa carne al fuoco nell’ultimo periodo rischiando di non trovare un’identità precisa nel suo rap, pur essendo un liricista dall’indiscutibile talento. Questa volta invece – “come in un’illuminazione durante una piovosa notte di New York” – Rome Streetz ha deciso di firmare quello che forse è il progetto più importante della sua carriera diventando a tutti gli effetti un Soul Assassin al servizio di Muggs.

Rome Streetz non è un rapper dal facile d’ascolto per via di un timbro vocale che a tratti rende il suo rap piatto se non accompagnato dalla giusta strumentale. Certo è però che il suo storytelling ed il suo immaginario sono un valore aggiunto al panorama underground di cui vi parliamo da un po’ ed un disco denso ed ispirato come Death & The Magicians lo riporta nelle posizioni più alte tra gli artisti da tenere d’occhio per questo 2021.

Rome Streetz è inoltre un’altra prova che non servono necessariamente i followers su IG per essere un grande rapper – nè tantomeno per veicolare la propria arte – dato che il merchandising di Death & The Magician è andato sold out in un batter d’occhio nonostante fosse composto esclusivamente da edizioni limitate dai prezzi molto esosi.

Puoi ascoltare Death & The Magician qui:

Commenti