Da oggi 19 febbraio è disponibile su tutte le piattaforme Ali, il nuovo disco de Il Tre.

Se dovessimo catalogare Il Tre, non lo metteremmo di certo nella lista dei cattivi. Non è solito parlare di vita di strada e non sfodera l’attitudine classica del trapper di nuova generazione. Il Tre, all’anagrafe Guido Senia, ventitreenne cresciuto a Santa Maria della Mole, nella periferia di Roma, è un buono che tifa per i buoni.

 

Ci eravamo ripromessi di poterlo ascoltare quanto prima, qualche tempo fa (qui per saperne di più) e, infatti, da oggi venerdì 19 febbraio è finalmente disponibile su tutte le piattaforme e in copia fisica, il primo album ufficiale de Il Tre intitolato Ali – per chi non ha un posto in questo mondo. Prodotto e distribuito per Warner Music Italy.

L’album contiene una lunga tracklist composta da 15 brani con feat decisamente interessanti per un “esordiente” come Clementino, Emis Killa, Mostro, Nayt e Vegas Jones. All’interno convivono anche strumentali diverse che spaziano dal pop di nuova generazione all’hip hop fino all’elettronica. Un habitat musicale ideale per Guido creato dai vari Sine, BVRGER e Tom Beaver. Quest’ultimo già apprezzato per le produzioni di Te lo prometto e Pioggia, i due singoli precedenti all’uscita.

Consapevolezza di sé e credere nei propri sogni: sono le due costanti che Il Tre ha cercato di portare in auge nella sua musica. Aspetti di vita quotidiana molto importanti che ci ha spiegato anche nell’intervista che uscirà prossimamente, sempre qui sul nostro sito.

Nel frattempo vi lascio qui sotto il link per ascoltare l’album!

Commenti
Polemico di professione sulla ventina. Scrivo per sembrare meno sociopatico di quanto potreste aspettarvi. Amo la pioggia, il basket, le strumentali e il rap autobiografico. Tra una nevrosi e l'altra provo a spiegarvi le mie passioni. Pace