105 Trap è uno dei format radio più apprezzati dagli appassionati del genere in Italia: prestissimo sbarcherà su Twitch e ce ne ha parlato direttamente il presentatore, Moko.

Trovare buona musica rap a livello di radio nazionale in Italia è sempre stato parecchio difficile, è una questione che ha riguardato sempre pochissime emittenti con all’interno solo uno/due programmi strutturati e aggiornati in merito: un esempio recente è senza dubbio 105 Trap di Moko e Fabio B.

Su Radio 105 abbiamo da tempo un’ottima selezione, anche grazie a Mi Casa con Max Brigante, ma da tre anni a questa parte il punto di riferimento è questo programma diventato un cult per gli appassionati del genere, anche per merito di quei 105 Trap Take che hanno mandato fuori di testa i fan dei vari rapper protagonisti e non solo.

A tal proposito, Moko ci ha raccontato quali sono stati i suoi preferiti:

“Geolier e Lele Blade: eravamo in studio io, Manu, Lele e Dat Boi Dee, ci siamo sentiti più fratelli, grazie al rap e al mood. Egreen con una super prod inglese, Gigi sempre potente.
Mecna perché a me piace quella roba un po più cauta ma col groove che ti fa viaggiare.
Bolla e Amill perché è figo quando gli artisti si connettono con il programma e con noi citandoci nei loro freestyle, mi sembra che interpretino ancora di più il mood. Rhode e Blanco perché fanno sentire quanto siamo aperti ai vari sound, che non siamo solo Trap”

Incuriositi dal suo potenziale e per capire al meglio come siamo arrivati a un programma di tale portata, abbiamo voluto chiedere a Moko quale sia stato il suo percorso per arrivare prima in Radio 105 e poi alla conduzione di 105 Trap:

“Ci sono tre step fino a 105. Ho iniziato nel 2013 circa. Le mie prime esperienze sono in web radio in giro per Milano e dintorni (Shareradio a Baggio, Cross Radio a Cinisello, Maliboom Boom a Milano e Ok Radio a Legnano. Volevo stare più nella musica e lo speaker radiofonico mi piaceva da matti. Poi ho scoperto Spreaker.it e la possibilità di fare radio da casa, come aveva da poco iniziato a fare anche Alessio Bertallot, grande ispirazione. Dalla cantina di casa mia ho cominciato a fare radio. Ho tirato su due pareti traballanti e nel 2014 è nato il ykstudio (diventato poi il Basement). Li potevo fare focus su quello che mi piaceva, allenarmi e dare valore al mio operato per renderlo, nei miei sogni, un Lavoro. Infine all’inizio del 2015 Radio 105 e McDonald’s hanno organizzato un concorso dove si cercavano “Inviati per expo 2015”. tra i tre scelti c’ero anche io che sono tornato bambino. Era tutto fantastico, ero a Milano, la mia città in crescita, ero li per raccontare un evento mondiale e facevo radio con 105. Scodinzolavo.

Dopo l’esperienza di expo siamo rimasti dentro il giro e dopo 2 anni, nel 2018, è arrivata la 1° stagione di 105 trap con Charlie e Shablo, poi la 2° e la 3° con FabioB. Nel 2021 il programma si allarga anche su Twitch: contento e curioso di viverla, perché mi riporta a Radio mokolab (la radio che facevo dal mio studio), ma qui è un’altra storia.”

Passo dopo passo, studio dopo studio, Moko è arrivato dunque fino qui e si fa fatica ad elencare tutti i rapper che hanno rappato al suo microfono, dato che c’è stata gran parte della scena nostrana con una carica smisurata di fotta, rime e flow.

Ma come si suol dire, adagiarsi sugli allori non è mai la soluzione migliore, così ecco l’idea di portare il suo 105 Trap su Twitch, quella piattaforma di streaming diventata un cult e una sorta di via di fuga per molti durante il primo lockdown:

“Nel 2017 ci ho provato la prima volta. Quando guardavo da fuori Radio Mokolab continuavo a dire “oh raga questa roba della radio dal basement è figa. È figo connettersi con gli ascoltatori. Pensate se fosse anche video in diretta, che la gente vive con noi il mood easy e pieno di musica che c’è qui”. Poi il progetto Radio Mokolab si è concluso nel 2019 (in concomitanza con la nascita di Cesare) e quindi ho lasciato da parte le ambizioni della mia web radio per concentrarmi su 105 Trap (e la famiglia). Quando c’è stato il boom di Twitch nel 2020 mi son detto: perché no? Forse è il momento giusto per spingere sul progamma,
insieme a Radio 105, che nel frattempo aveva avviato il progetto editoriale per il lancio del proprio canale Twitch, per prima all’interno del panorama radiofonico italiano.
Ne ho parlato quindi con il team della radio e abbiamo trovato insieme la chiave per inserire il mio mondo, quello di 105 Trap, all’interno di Twitch. Il programma sarà in onda da giovedì 18 febbraio dalle 22 alle 24 su Radio_105 in diretta dal mio Basement e sarà figo, fighissimo”

Far partire uno spin-off su una piattaforma come Twitch può sembrare per alcuni un gioco da ragazzi, ma così non è, affatto. Bisogna conoscere il proprio pubblico di riferimento, bisogna fare i conti con il fatto che in Italia – nonostante il recente boom – non sia ancora così assodata e bisogna, soprattutto, avere un programma con degli obiettivi ben precisi.

Beh, Moko è assolutamente sul pezzo al riguardo e ce lo ha confermato di persona:

“Alcuni di questi obiettivi sono gli stessi del progamma in radio: far vivere due ore chill; far scoprire musica nuova e fresca; presentare gli artisti e i l loro lavoro; divertirsi e stare bene. Il canale Twitch ci dà un grande vantaggio: poter veicolare elementi esclusivi non fruibili direttamente in radio, primo fra tutti l’interazione con il pubblico, con chi si connette, con gli ospiti attraverso la chat, ma anche il confronto, il gioco, la condivisione di uno spazio musicale e non solo. Tutto questo dalle 22 alle 24, sul canale Twitch Radio_105 che trasformeremo tutti i giovedì nel basement di 105 Trap dove passeremo i pezzi fighi, le bombette del nostro giro.”

L’appuntamento per la prima puntata di 105 Trap su Twitch è già qui: sarà giovedì 18 febbraio dalle 22 alle 24 e porterà con sé già due ospiti, J-One e Il Tre, quest’ultimo fuori il giorno seguente con il suo primo album ufficiale, Ali – Per chi non ha un un posto in questo mondo.

Il giovedì sera diviene quindi sinonimo di 105 Trap: dalle 21 alle 22 in radio e poi in diretta sul nuovissimo canale Twitch. Noi saremo presenti e tu? Clicca QUI per non perdertelo.

Di seguito potete dare un’occhiata in anteprima allo studio da dove Moko trasmette, direttamente dal Basement, direttamente da Bresso:

Commenti