Lo chiamo Jamil Diss cosi faccio più Stream: il titolo scelto da Gionni Gioielli dice tutto.

Quello che ci eravamo augurati dopo l’uscita di Craxi is Back di Gionni Gioielli è finalmente accaduto: lunedì 2 novembre – quasi due mesi dopo la sua uscita – Jamil ha risposto con il video Non È Colpa Mia e neanche quattro giorni dopo, il fondatore del movimento Make Rap Great Again ha pubblicato Lo chiamo Jamil Diss cosi faccio più Stream.

Tralasciando l’inaspettata diretta fatta insieme dai due il giorno dopo l’uscita del video del rapper di Rap Is Back – ciò che conta è il rap, tutto ciò che vi è correlato o dietro passa in secondo piano – anche questa volta Gioielli dà lezioni di diss. Motivo? Risponde direttamente a quanto detto da Jamil in Non È Colpa Mia e attacca, nuovamente, il rivale su più fronti, spesso inerenti a ciò che li accomuna (anche se Gionni non sarà d’accordo): il rap.

Partiamo perciò da queste semplici quattro barre:

“Vuoi usare qualche rima mia, ma non c’hai il tocco
Dici son bigiotteria, pare sei farlocco
Tipo quando vuoi comprare un rapper e ordini su Wish
Sei la versione Wish di Jadakiss”

Gioielli in un colpo solo risponde sia a una delle barre apparentemente più riuscite del collega – “Ti chiamano Gioielli, ma è bigiotteria” – in quanto già fatta svariati anni fa dallo stesso autore di Pray 4 Italy – chiaro, non è che l’ha copiata, ma dimostra come non sia poi così innovativa – sia a quella in cui si paragona al forte MC di New York, “Rap is back, Jadakiss“.

Ironizza poi sua una barra che fin da subito ha lasciato perplessi molti ascoltatori, ossia:

“Io sono una verdura, va bene
La melanzana, la zucchina nel culo di queste iene”

a cui risponde così:

“Non mi chiedo come posso offendere qualcuno
Che in pezzo dice di essere una melanzana in culo”

Oltre a rispondere direttamente agli attacchi ricevuti, Gioielli ne approfitta per tirare altre frecciatine Jamil, in particolare ad alcune sue affermazioni in passato sulle major, al suo auto-definirsi “Nuovo Inoki” per i tanti diss fatti o all’intervista rilasciata in estate a Studio Aperto per promuovere il disco:

“Che sono tutte uguali le canzoni tue
Ma quale nuovo Inoki, nuovo Ligabue
Tu intanto ti vanti di interviste ed ospitate
Ma lo sanno tutti quanti, Studio Aperto fa cazzate”

“Credono alle tue stronzate come complottisti
E tu sembri Salvini che parla ai leghisti
Come quando hai detto che tu hai rifiutato
Un contratto in major da 300k e che l’hai strappato
Che per diecimila ti berresti anche il tuo piscio
Chi cazzo te li da trecento pe’ il tuo disco
Che rivendevi i beat che ti davano i producer
E dicevi di spacciare perché c’hai scarpe da pusher”

Seppur Jamil nell’ultimo periodo abbia dimostrato una metrica più ricercata – anche nello stesso dissing a Gioielli – quest’ultimo continua a non apprezzare il modo di rappare del collega e lo ribadisce con due barre calcistiche che avranno fatto ridere molti appassionati:

“Ma nel tuo campetto gioco, pare, e sembro Pirlo
Tu c’hai pure il contratto, ma resti De Sciglio”

Il tutto, infine, termina con queste barre:

“In ventiquattr’ore pare io t’ho fatto male
Coi tuoi tempi aspetto la risposta per Natale”

Dubitiamo che ci sarà una contro-riposta da parte di Jamil, anche perché nel suo ultimo video dice “ma ve lo dico già, con sti scarsi basta, mandate qualcuno di bravo“, ma dopotutto aveva detto che non avrebbe risposta nemmeno a Craxi is Back e mai ci saremmo immaginati di vederli entrambi sorridenti in diretta su Instagram.

Fatto sta che ora il video di Non È Colpa Mia ha più views di quello che lo ha preceduto, Top Boy, e Gioielli dopo la diretta ha superato i fantomatici 10.000 su Instagram. Facile quindi che siano tutti più contenti dopo questi diss, noi compresi, dato che abbiamo a disposizione un bel po’ di barre.

Vi lasciamo con lo streaming di uno dei brani con i migliori titolo e copertina mai visti: Lo chiamo Jamil Diss cosi faccio più Stream di Gionni Gioielli. Fateci sapere cosa ne pensate, buon ascolto!

Commenti