Arriva dopo diverse settimane la risposta di Jamil con Non È Colpa Mia, a Craxi is Back, traccia diss di Gionni Gioielli.

Si è fatta attendere la risposta di Jamil alla traccia Craxi is Back, il dissing lanciato da Gionni Gioielli all’inizio del mese di settembre. Non è colpa mia è il rilancio di Jamil alle provocazioni di Gioielli, che nel suo brano lo accusava, tra le altre cose, di non essere in grado di fare rap. Inizialmente Jamil, a chi aspettava una qualche reazione, rispondeva di essere troppo preso dall’uscita del nuovo album per cimentarsi in un brano risposta; è evidente che qualcosa gli abbia fatto cambiare idea tanto da convincerlo a replicare.

Prima di vedere la risposta di Jamil, riprendiamo alcune barre dal dissing di Gioielli:

“Ed è per questo che a ‘na certa tutti sfatti
Tu hai beccato Noyz e lui t’ha detto: “Pare, spacchi”
Che noi quando beviamo siamo dei bravi bugiardi
Ed è per questo che tu gli hai scritto per un feat per due anni”

A questa storia nello specifico Jamil risponde in questo modo:

“L’hai confermato, eri al mio concerto
Ti vedevo che cantavi sotto il palco
L’hai confermato, quello che ha detto
C’era pure Noyz che diceva che spacco”

Prosegue poi ribadendo lo stacco netto che fama, popolarità e compenso creano tra lui e Gioielli, non mancando di enunciare i nomi con cui si è scontrato il rapper di Most Hated in questi anni, ribadendo così la sua posizione di diss king. Con il suo flow tipico poi, anziché puntare sull’artisticità, come ci si aspetterebbe, sferra attacchi sul personale e le critiche si focalizzano così più sull’aspetto fisico e su dettagli riguardanti la vita privata.

Ancor prima di prendere ufficialmente parola Jamil sembra ammettere in apertura di essere stato spinto, più di tutto, dalle pressioni che sentiva da chi quasi pretendeva una risposta; per lui un dissing a Gioielli sembra essere promozione gratuita, un dare visibilità a chi non merita, e per questo, preannuncia già che non ci sarà un ulteriore risposta.

Non è colpa mia di Jamil esce con un video su YouTube che vi lasciamo al link qui sotto; non dimenticate di farci sapere cosa ne pensate in merito al dissing.

Commenti