Evolution è il nuovo lavoro di Joyner Lucas.

Dopo diversi anni senza progetti sotto la sua ala, Joyner Lucas regala a questo 2020 il secondo round, Evolution.

Non è un segreto che l’uscita di ADHD abbia scombussolato un po’ tutti. Evolution arriva così per i dubbiosi, per chi sentiva che Joyner poteva fare di più. Anche quando il progetto era considerato un piccolo EP, il rapper ci avvisò di quello che stava per rilasciare.

Evolution was created with zero intent to make mainstream records. evolution is my 1st person perspectve and reality in today’s climate. i personally think this is the joyner you been waiting for…

Promesse mantenute in tredici tracce ispirate e costruite per regalare momenti lirici e musicalmente validi. Rimane il passato come radice solida dell’ispirazione di Joyner, qui diviso in più skit che concluderanno un sentimento espresso a pieno regime lirico nell’introspettiva Like a River.

Le collaborazioni si fanno più imprevedibili con due validissimi versi di The Game e Rick Ross, mentre la bellissima voce di Ashanti anima la grazione versione estesa del singolo Fall Slowly. Nonostante il tempo per le banger rimanga, sono la capacità di rimare e parlare di alcuni soggetti che idealizza il nostro apprezzamento verso Joyner. Non c’è la ricerca ad una fatidica forma di costruzione per una bella canzone, le strutture delle composizioni è spesso senza regole.

Quattro strofe liriche con outro cantato o un’intera strofa in grado di piegare le parole alla propria visione della realtà? Evolution è un viaggio piacevole anche per chi aveva ignorato Joyner Lucas fino a questo momento.

È evidente che questo progetto segna una nuova era per Joyner, un’era che riscopre l’artista che sorprese il mercato musicale nel 2017 e si lascia trasportare dalla sua evoluzione, questa volta, senza forzarla.

Commenti