Westside Gunn tiene in alto la bandiera Griselda in WHO MADE THE SUNSHINE.

Un 2020 quello di Westiside Gunn carico di momenti tanto inaspettati quanto sorprendenti pronti ad arricchire molteplici sceneggiature. Tra collaborazioni nostrane, due progetti musicali, una battaglia col COVID e una perdita (quella di DJ Shay) dal peso devastante, Gunn continua la sua storia con un altro capitolo.

La mente dietro la Griselda Records ha rilasciato un pezzo fondamentale della sua carriera: il suo progetto solista sotto major, WHO MADE THE SUNSHINE. In collaborazione con la Shady Records, il disco incorpora quanto di più amiamo del business man di Buffalo, qui in una forma in bilico tra origine ed evoluzione.

Nessun lussureggiante dipinto malmenato da Photoshop, questa volta la cover di è frutto della mano di Westside Pootie, figlia di sei anni dell’artista di Buffalo. Il mixing del disco è stato affidato al leggendario Young Guru che si è assicurato di rimanere intatte le sensazioni del suono Griselda.

Westside Gunn taglia alcuni contatti con le tradizioni, proponendo una schiera di produttori tipici della scuderia ma questa volta con un sound sample-freeQuesto ha dato la possibilità a nomi come Just Blaze o Alchemist o ai classici Daringer e Beat Butcha di dare spazio alla loro creatività.

Nonostante i numerosi ospiti, il marchio rimane.

Ed è proprio il marchio ha giocare un ruolo fondamentale in WHO MADE THE SUNSHINE, dalla first lady Armani Caesar (che abbiamo avuto il piacere di intervistare) ai due killer lirici Benny e Conway finendo con l’ultimo arrivato Boldy James, Westside ha organizzato il palco per ogni singolo attore.

Oltre ad esaudire i suoi desideri collaborando con miti senza tempo come Slick Rick o Black Thought, Gunn ha fatto in modo che il progetto rappresentasse la massima espressione del suo impero.

Aprendo l’anno con un provocatorio Pray For Paris e chiudendolo con quello che probabilmente sarà ricordato come il suo prodotto identificativo, Westside Gunn conferma la sua posizione nella scena Hip-Hop e nel gigantesco mercato in cui vive.

Potete recuperare WHO MADE THE SUNSHINE di Westside Gunn cliccando sul link che trovate qua sotto. Fateci sapere cosa ne pensate dopo avergli dato un ascolto!

Commenti