Con Equipe 54, cinque ragazzi afrodiscendenti stanno dando vita ad un nuovo sound.

Sono sparsi a macchia d’olio fra Lombardia e Veneto, alcuni sono rimasti in provincia ed altri si sono spostati in città, dove tutto succede, per provare a realizzare il loro sogno. Sono F.u.l.a, Roy Raheem, Tommy Kuti, Slim Gong e Yank, e da qualche mese a questa parte hanno unito le loro forze nel progetto Equipe 54.

In una serie di video pubblicati sul loro canale, i rapper si raccontano uno ad uno, il rapporto con le città di origine e i primi passi con la musica, le diverse circostanze in cui sono cresciuti e che però li hanno tutti, alla fine, portati verso un obbiettivo comune: portare qualcosa di nuovo in Italia e far sentire le loro voci.

Equipe è il loro primo singolo, rilasciato due mesi fa, mentre venerdì scorso è uscito La vittoria di un perdente, prodotto da Yves The Male.

Quest’ultimo in particolare, il cui video è stato girato alla manifestazione per Black Lives Matter a Milano, unisce l’italiano alle varie lingue africane dei rapper: la storia multiculturale di ognuno degli artisti diventa così l’ingrediente imprescindibile per un sound nuovo, e sono solo all’inizio. Per quanto artisti come Ghali e Speranza ci abbiano abituato a mashup di lingue e suoni di varie provenienza, facendo del multiculturalismo il loro marchio di fabbrica, progetti del genere ancora scarseggiano in Italia, ed Equipe 54 sembra essere nato proprio per colmare questa lacuna.

In attesa di altre novità, vi auguriamo buon ascolto!

Commenti