Testo di Amico di Tedua.

Per ascoltare il testo di Amico di Tedua o acquistare il brano clicca qui.

Ehi, ehi
Vita Vera mixtape
Aspettando la Divina Commedia

E quando torni a casa, solo mai due joystick
Chiami un amico
E quando ordini quel Glovoo ti annoi
Chiami un amico
E mentre affondi negli sbatti, allora
Chiami un amico
Dividiamo soldi e grammi, vuoi sfogarti?
Chiami un amico
Ma se lo fai per fama, rubarmi vibe
Non chiamarmi amico
Se il tuo interesse è essere in hype
Non chiamarmi amico
Se non capisci come, cosa, perché lo faccio
Non chiamarmi amico, non chiamarmi affatto

Amici miei cari, una ricerca d’affetto
Sul treno del successo, pendolari che non vedo, non sento
Vieni a togliere il posto a chi c’è stato davvero
E si è soltanto assentato un momento
Fanc*lo fake friend, non ne voglio
I miei cash nel portafoglio, gli offro a un fre’ che ne ha bisogno
Ho imparato a volare andando così in alto
Ho visto il mio branco diventare stormo
L’amicizia ha sfumature e gradi di importanza, ricorda
Se c’è intesa che si crea, poi ci lega tipo corda
E o mi tiene salvo come chi scala la roccia
O litighiamo, facciam tiro alla fune
Ma rischiando che si rompa

E quando torni a casa, solo mai due joystick
Chiami un amico
E quando ordini quel Glovoo ti annoi
Chiami un amico
E mentre affondi negli sbatti, allora
Chiami un amico
Dividiamo soldi e grammi, vuoi sfogarti?
Chiami un amico
Ma se lo fai per fama, rubarmi vibe
Non chiamarmi amico
Se il tuo interesse è essere in hype
Non chiamarmi amico
Se non capisci come, cosa, perché lo faccio
Non chiamarmi amico, non chiamarmi affatto

Tu mi conosci davvero
Sai chi ero e quanta m*rda che ho preso
Mi hai visto sopra quel treno
Spacciare erba nel tuo liceo
Ricordi con chi giravo
Fra dietro a un quartiere e all’altro
I nostri nomi sul case, guardie appostate in auto
Quando sclerai perché ero troppo magro, a casa con il frigo vuoto
E mi avevan scavallato in cinque contro uno
Sapevi che a ruggire non servono bicipiti
Che se parli lo fai in faccia
Non che fai brutto e poi mandi gli amici
La vendetta l’ho servita, più ghiacciata, stalagmiti
Sono in vetta alla partita, è una collana che non scippi
Per i pezzi che ti pippi, coi ragazzi siam registi
Vedi stragi, se ci ascolti
Tipo corti di Fellini
Tu non graffi dei felini

E quando torni a casa, solo mai due joystick
Chiami un amico e quando ordini quel Glovoo ti annoi
Chiami un amico e mentre affondi negli sbatti, allora
Chiami un amico “dividiamo soldi e grammi, vuoi sfogarti?”
Chiami un amico
Ma se lo fai per fama, rubarmi vibe
Non chiamarmi amico se il tuo interesse è essere in hype
Non chiamarmi amico, se non capisci come, cosa, perché lo faccio
Non chiamarmi amico, non chiamarmi affatto

Correlato:

  • Scopri le ultime uscite del rap italiano e internazionale cliccando qui.
Commenti