Dopo un lungo periodo di silenzio, Mosè Cov ritorna con un messaggio forte e chiaro: Stai Zitto è in realtà un inno al dialogo e al confronto.

La fase del lockdown è stata dura per tutti, soprattutto per tanti artisti che, non potendo sfogarsi sopra un palco, hanno dedicato questi mesi di clausura forzata alla creatività, dando sfogo alla loro arte e producendo musica come macchine da guerra. Uno tra tutti che, a mio avviso, ha spiccato in maniera costante ed eccelsa è stato Mussie Tesfay, in arte Mosè Cov, che con una serie di freestyle è tornato a farsi sentire dando finalmente voce alla sua musica.

Era da un po’ di tempo che non sentivamo parlare di lui, ma ora possiamo dire che finalmente è tornato.

Ecco che, dalla periferia milanese, si alza un nuovo sipario, perché Mosè Cov dall’alto dei palazzoni popolari del quartiere Maciachini di Milano, vuole comunicarci una cosa importante: Stai Zitto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Di quello che pensi oppure “Stai Zitto” feat. @cromitoloco @youngrameboy fuori ora su Spotify🏁🤫 Link in bio

Un post condiviso da Mosè Cov (@mose.cov) in data:

Stai Zitto è il titolo del suo ultimo singolo uscito oggi e distribuito da Believe,  che vanta la collaborazione di due grandi artisti: Young Rame, una delle realtà più interessanti dell’area milanese, classe ‘98 proveniente dal quartiere Barona, e Cromo, per i fedelissimi Cromito Loco, anche lui classe ‘98 e proveniente dalla scuola genovese.

L’artista milanese di origini eritree, racconta così lo spirito di questo nuovo brano:

“La musica rap, per molti ragazzi, è da sempre il mondo in cui fuggire quando se ne ha bisogno e, per alcuni di loro, resta l’unica alternativa a una vita difficile. Partendo dalla necessità di riportare alla luce un po’ di verità e dalla considerazione che stare zitti a volte sarebbe la cosa migliore da fare, è nato questo pezzo, un invito al silenzio espresso con quella rabbia sputata fuori di getto tipica dei ragazzi cresciuti nelle popolari come me, Young Rame e Cromo”.

Dal primo ascolto emerge subito l’assoluta voglia di farsi sentire da parte dei tre giovani artisti. Le loro rime sono di impatto, hanno una potenza tale da far rimbombare la loro voce sopra ad un beat che suona come un vero e proprio banger seppur minimale.

Possiamo definirla infatti una triade perfettamente assortita ma allo stesso tempo unicamente compatta. Un team canoro che grazie a Stai Zitto si rivolge ad alta voce a tutta la scena rap italiana.

Commenti
blank
Nata l’11 settembre all’epicentro di un terremoto, Destinata in quel momento a buttar giù quello che trovo" cit. Mistaman Mi chiamo Elena, e abito a Monza, ma se per caso passate per Sesto potrete trovarmi tra le tag di qualche muro, come Exena. Cresciuta tra i palazzi e i parchetti della periferia milanese, con la voglia di uscire dagli schemi, di differenziarmi dalla moda del momento. Zaino in spalla e cuffie nelle orecchie, il bum bum cha ha sempre dato ritmo al mio passo, ai treni presi per raggiungere le più disparate jam e poter condividere sempre, con più persone possibili, questa mia grande passione: l'hip hop