Dopo più di 15 anni Kaso torna con l’album Funziona.

Kaso, una importante tessera nel mosaico della storia del rap italiano, è tornato con un album da solista dal titolo Funziona.

Nove tracce, di cui cinque già anticipate con relativi singoli e con qualche video ufficiale, per farci ragionare e divertire allo stesso tempo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Questa è la copertina di “Funziona” l’album fuori mercoledì 27.05 in digitale Diverso tempo fa ero rimasto flashato da una foto apparsa su di un giornale locale della mia zona, Varese. Ora quel quotidiano non esiste più. Non voglio parlarvi di immigrazione, io sono ogni giorno a contatto con rifugiati e mia moglie è curda. Non ho bisogno di spiegarvi nulla. Quella immagine invece continuava a chiedermi: cos’è che funziona? Questo disco racconta i cortocircuiti di quello che vedo, di quello che vivo. Quando lo ascolterai, se ti piacerà, spingilo insieme a me. Un pensiero va a Karim Bamba, ragazzino di 10 anni che martedì scorso ha perso la vita incastrato in un cassonetto come quello a Boltiere (BG). Track list: Niente da dire Questo Bimbo Molto Easy Il consiglio del guerriero ft Dailom Sono a casa mamma Funziona ft Maxi B Non è la coca Sei tu Aretha Artwork: @doomsdaysam Fotografia: @giacomo_infantino_ nella foto appaiono @kytuzz ed Ansu. . . #kasofunziona #nuovoalbum #dailom #maxib #rapitaliano #hiphop #hiphopitaliano #rap #kaso #copertina #artwork #varese #cortocircuiti #comelavedi

Un post condiviso da Kaso (@fabio_kaso) in data:

Lo stesso rapper ha affidato ai social la spiegazione della copertina del disco, in cui l’artwork è affidato a Samuel Re e la fotografia è di Giacomo Infantino:

“Diverso tempo fa ero rimasto flashato da una foto apparsa su di un giornale locale della mia zona, Varese. (…) Quella immagine invece continuava a chiedermi: cos’è che funziona?
Questo disco racconta i cortocircuiti di quello che vedo, di quello che vivo. (
…) Un pensiero va a Karim Bamba, ragazzino di 10 anni che martedì scorso ha perso la vita incastrato in un cassonetto come quello a Boltiere (BG)”.

Veniamo ora alle nove tracce dell’album. I motivi della lunga pausa dal rap vengono parzialmente spiegati nella traccia Niente da dire, saggiamente inserita come numero uno dell’album. Cambiamento di un genere in continua evoluzione, drammi e lutti familiari, lavoro e necessità di consolidare il proprio futuro sono solo alcuni di questi.

“Con la testa piena di dubbi e di insulti
Nomi e farabutti ho fatto quello che alla fine fanno tutti”

Di Questo bimbo e Molto easy abbiamo già parlato profusamente, in quanto singoli che hanno lentamente spianato la strada al suo ritorno.

L’album continua con Il consiglio del guerriero, col featuring di Dailom, per proseguire poi con un inno alla “mamma doppia acca” contenuto in Sono a casa mamma. Beat classico, incastri che piovono e capacità di far muovere il collo in maniera ondulatoria da destra a sinistra senza nemmeno accorgersene.

Kaso Sei Tu

Funziona è la title track, che coincide col ritorno della magica coppia Kaso & Maxi B. Una produzione da 10 e lode, un flow veramente impressionante che rimuove definitivamente tutta la ruggine di dosso dai due mcs. In particolar modo lo storytelling del rapper del Ticino sembra essere rimasto lo stesso degli anni d’oro:

“Per sbaglio tocco dentro un tizio che si piglia male
Mi insulta, man
Sei così basso che hai le Nike sporche di gel!”

Non è la coca è l’altra bella sorpresa di questo album, che tiene un ritmo sorprendentemente alto e frenetico, con una chitarra rock molto azzeccata e che nelle liriche si distanzia fortemente dalle attuali tendenze del rap.

“Non è la coca non è lo champagne
Non è ganja o MDMA
È un altro mondo un’altra civilità
Vieni, vieni, vieni, vieni qua”

L’album si chiude dolcemente con Sei tu e Aretha, decisamente più chill e introspettive.

Ne approfittiamo per fare i complimenti a Mauro Banfi, musicista poliedrico che si è immerso nella produzione delle tracce del disco e autore dell’ultimo “monologo” al piano che è veramente coinvolgente. Si tratta ovviamente anche di un tributo ad Aretha Louise Franklin, indimenticabile cantautrice e pianista statunitense, morta poco meno di due anni fa.

“Il mondo è adatto a me
Ed io mi adatto a lui”

Questa traccia è una giusta chiusura del disco, perfettamente complementare a Niente da dire, dove Kaso sembra finalmente riuscire ad ammettere (quasi a se stesso) che questa musica è profondamente cambiata, ma che c’è ancora spazio per la sua concezione di rap: genuino, autentico e non autoreferenziale.

Nella sua globalità, Funziona sembra realmente funzionare, si tratta infatti di un prodotto estremamente coerente e confezionato con grande cura. I pochi featuring sono azzeccati (soprattutto quello con Maxi B che strizza un occhio ai fan di Tangram), le produzioni sono tutte variegate, i testi mai banali come tutti noi ci aspettavamo da un rapper del calibro di Kaso.

Da fan, penso che sarebbe stato molto interessante cercare di fondere passato e presente in una traccia con la collaborazione di Massimo Pericolo, concittadino e conoscente di lunga data, chissà che una canzone del genere non possa essere contenuta nei futuri progetti dei rapper di Varese.

Commenti
blank
Mi chiamo Marco Carboni e sono uno studente nato a Pesaro. Ho la fortuna di vivere l'HipHop a 360 gradi, producendo per le realtà locali, organizzando un evento chiamato Carpe Riem ma soprattutto scrivendo e descrivendo una cultura che è molto più di quanto può apparire