Snoop Dogg è tornato con il video di I Wanna Go Outside, un inno alla voglia di vivere.

Il 2020 ha coinvolto l’intera popolazione mondiale in una situazione drammatica inaspettata. Ognuno di noi, chi prima, chi poi, ha dovuto seguire le ordinanze del proprio paese quando la pandemia da Coronavirus si è fatta così aggressiva da doverci costringere a stare chiusi nelle nostre abitazioni.

Gli Stati Uniti, nonostante la potenza economica che rappresentano a livello globale, non sono riusciti ad evitare l’incombere del Covid-19, che, soprattutto nelle ultime settimane, ha causato la forte crescita dei contagi e dei decessi.

Il mondo del rap, attraverso contest e freestyle, non ha certo fermato la propria voce, esprimendosi a suon di barre anche in questo contesto difficile. Uno degli artisti che ha detto la sua è Snoop Dogg.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Out now. 💯🤜🏾🎤😷

Un post condiviso da snoopdogg (@snoopdogg) in data:

La leggenda della West Coast ha rilasciato il video di I Wanna Go Outside, brano prodotto da Soopafly, in cui D.O.G.G. fa sapere ai suoi fan che si è stancato di starsene seduto sul divano ad aspettare di poter uscire a divertirsi.

Nel video, la cui direzione artistica è affidata a Dah Dah, Snoop si annoia sul divano, gioca alla Playstation e a basket nel suo “campetto” indoor, aspettando di poter divertirsi coi suoi amici sotto il sole di Los Angeles.

Tra i quadri presenti nel suo basketball court tema Lakers, appare anche una bellissima foto di Kobe Bryant, a cui il rapper dedica il video, indossando anche la maglia n.24, appartenente alla leggenda dell’NBA, scomparso tragicamente il 26 gennaio 2020.

Il rapper di Long Beach è stato recentemente coinvolto anche in un beef con 6ix9ine che, appena uscito di galera, ha attirato l’ira dei colleghi. Snoop ha consigliato loro di “non dare corda allo snitch“, e Tekashi ha risposto accusandolo di tradimento nei confronti della moglie, attraverso la pubblicazione sui social di una foto (poi cancellata) che ritraeva Dogg e Celina Powell in una “situazione privata”.

Secondo le leggi americane questo gesto potrebbe rimettere nei guai 6ix9ine perché farebbe parte delle azioni che la giustizia statunitense considera violazione della libertà condizionale, ottenuta dal rapper newyorkese dopo il rilascio.

In attesa di capire come si sviluppi la vicenda, godetevi I Wanna Go Outside di Snoop Dogg.

Commenti