Pray For Paris è uno dei migliori progetti di Westside Gunn.

Quando Westside Gunn rivelò giorni fa di essere sopravvissuto al virus che sta piegando il mondo, Pray For Paris ha acquisito un significato in più. Il progetto non è solo progressivo e probabilmente uno dei migliori rilasciati dalla Griselda Records ma rappresenta anche la perseveranza di un artista-barra-imprenditore con una visione chiara.

Anche questo capitolo discografico presenta numerose collaborazioni. Freddie Gibbs ha uno dei migliori versi della sua carriera su $500 Ounces, Tyler  the Creator sorprende in ben due tracce (in 327 rappa e in Party wit Pop Smoke produce) mentre Wale fa compagnia a Gunn in quello che è probabilmente l’interpretazione di una “chick song” da radio per la label di Buffalo.

Nonostante il virus abbia colpito Westside quando ormai il progetto era nelle ultime fasi, l’artista non ha smesso di lavorare. Shawn Vs. Flair prodotta da DJ Premier è stata registrata nei giorni peggiori e nonostante tutto rappresenta uno dei punti più forti di Pray For Paris.

La fashion week parigina ha ispirato Westside Gunn a dare di più anche nel suo solito territorio, fatto di storie di strada e marche di alta moda. Ci abbiamo sentito una coerenza sonora ancora più elevata, Nonostante Daringer sia presenta in una sola traccia, Gunn ha dato il meglio di sé confezionando beats provenienti da diversi artisti in un unico grande dipinto.

E parlando di dipinti, la copertina ideata da Virgil si sincronizza a perfezione con le 13 parti, c’è qualcosa di artistico nel sentire urlare Westside  “Bonjour” ma allo stesso tempo la brutalità della storia che ha da raccontare è ancora qui.

Vi consigliamo vivamente di ascoltare Pray For Paris di Westside Gunn. Diteci cosa ne pensate!

 

 

Commenti