Rewind Epicentro Romano 4 è il titolo della quarta edizione della storica compilation di brani inediti, disponibile da venerdì 27 marzo in anteprima su Goody Music Production.

Il rap è un genere musicale che, fortunatamente, non rimane fermo ma si continua ad evolvere – con la speranza che rimanga sempre rap – tuttavia, è fondamentale che si continui a preservare tutto ciò che ha contribuito a renderlo ciò che è diventato adesso.

Rewind Epicentro Romano 4 serve proprio a questo: progetto nato dalla volontà dei produttori Wiskbeatz e JP Balboa che, dopo la scomparsa di Primo Brown, hanno voluto riunire sopra un disco rapper capitolini che hanno contributo con le loro barre a fare la storia del rap nostrano, omaggiando sia la scena romana che la memoria del compianto MC dei Cor Veleno.

Al suo interno troviamo nomi storici ma anche giovani promesse provenienti dalla Capitale: ci sono Primo (con Robba Molesta, traccia del 2008), Danno, Il Turco, Amir Issaa, Supremo 73, ma anche White Boy, William Pascal, Sace e molti altri ancora. Accompagnati, in aggiunta, da amarcord in skit speciali e da diversi DJ – Baro, Stile, Dibba, Snifta e Fuzzten – figura che troppe poche volte vediamo all’interno dei dischi che vanno per la maggiore nel nostro Paese.

Il tutto è stato realizzato da Wiskbeatz, con un’applicazione dell’Akai che emula i campionatori dei 90s, e JP Balboa, il quale ha sviluppato le sue composizioni usando proprio un software dell’epoca.

Rewind Epicentro Romano 4 per ora disponibile in anteprima su Goody Music Production e prossimamente su tutte le piattaforme digitali per Antibemusic, con la collaborazione di Drago Publisher.

Nel frattempo è stato pubblicato online il video ufficiale di Hurt, inedito de Il Turco che ci fa capire a pieno di che pasta è fatto il progetto: semplicemente, hip hop.

Commenti