UNLOCKED è una breve ma intensa avventura in un mondo creato da Denzel Curry e Kenny Beats.

Prima di Illmatic, la norma vedeva l’MC col proprio produttore di fiducia liberare il suo flow su un sound coeso e capace di mostrare i muscoli di entrambi, senza finire fuori tema. Col tempo la formula è divenuta sempre più rara e prevedibile, ma non è stata del tutto abbandonata. Progetti come Double or Nothing per il mainstream o PRhyme per l’underground hanno mostrato che esiste ancora posto per un duo capace di intendersi in studio.

Così alla luce della gigante reazione dei fans alla partecipazione di Denzel Curry   nell’episodio 12 della serie The Cave di Kenny Beats, un album a 4 mani era logico.

Il progetto è stato anticipato da una beef fittizia tra i due; dei file sono stati rubati e non si conosce il colpevole. Il finto litigio è proseguito sotto forma di cortometraggio su YouTube.

Il titolo del filmato prende quello del progetto mentre la colonna sonora ne ha rivelato le tracce.

Il video è fuori di testa, Denzel e Kenny viaggiano attraverso mondi animati che ripercorrono diversi stili grafici di classici come Samurai Jack, Wacky Races o Uzumaki. Con una presentazione così, rendere la musica il nucleo di tutto diventa un’impresa ardua ma i due hanno tenuto testa.

I brani viaggiano tra diverse influenze, vocals distorti e campionamenti imprevedibili mentre epoche storiche del genere vengono proiettate nelle nostre orecchie in versione reinterpretata. La cinematografia delle produzioni alla RZA e la direzione artistica su cui viaggiano interlude e versi sono evidenti tributi ai gusti di Beats e forse in questo progetto è lui la star.

Nonostante tutto però Denzel non si lascia mai oscurare dalla strumentale. I suoi versi sono crudi e sgargianti, seppure qui splenda particolarmente il suo lato braggadocio, trova sempre il modo di farlo in modo divertente. Certo, non troviamo alcuna rivelazione o storia introspettiva ma non crediamo sia questo l’obiettivo di UNLOCKED.

In piena sintonia con la storyline i titoli dei brani rispecchiano quelli di alcuni file random e la cover va a braccetto con le rime di Denzel ricche di citazioni a fumetti e videogiochi.

La lunghezza dell’album aiuta ad evidenziarne i dettagli mostrando il lato da produttore di Kenny Beats più che quello unicamente di beat-maker. C’è molto da digerire in questo piccolo tape ma la vivacità dei beats e l’ecletticità dei versi di Curry ci prendono letteralmente per mano in tutte le 8 parti.

C’è da notare anche una certe gradualità nella tracklist. Da Track 01 fino alla fantastica Cosmic.m4a è una continua ascesa rendendo l’outro il perfetto climax dell’intera collezione di brani.

UNLOCKED è una gradita sorpresa e merita la vostra attenzione che siate fan dei due o no.

Obbligatorio guardare il cortometraggio.

Commenti