Neves è un giovane rapper romano di origine capoverdiana che, dopo diverse collaborazioni con importanti esponenti della scena Hip Hop, ha deciso di raccontare per la prima volta la sua esperienza da “straniero nella sua Nazione”.

Madre Terra, rilasciato il 12 febbraio dall’etichetta indipendente Ai Town, rivela le difficoltà dell’artista di fronte ad un’amara realtà, purtroppo condivisa da molti cittadini italiani di origine straniera: la fatica di vedersi riconosciuta la cittadinanza italiana.

Nel nostro Paese infatti vige il sistema dello ius sanguinis, che assegna automaticamente  la cittadinanza tricolore a coloro che sono figli di almeno un genitore italiano. In altre parole, tutti coloro che sono nati e cresciuti in Italia da genitori stranieri rimangono in una situazione instabile fino al compimento dei diciotto anni, successivamente ai quali il processo per divenire cittadini del Bel paese è sottoposto ad un iter burocratico non sempre dagli esiti positivi. In questi mesi per questo e per altri motivi si sta discutendo su una proposta di legge che concretizzi lo ius soli ma il percorso per l’approvazione non è affatto facile.

Neves ha cercato di mettere in rima l’aspetto più viscerale di questa condizione, avendo mosso una critica nei confronti delle norme che regolano il nostro Paese, invitando l’ascoltatore a riflettere sulle necessità di confronto, dialogo e integrazione, in una società che troppo spesso discrimina ed emargina.

Il singolo, prodotto da Fama e realizzato in collaborazione con la cantante Himba, è disponibile dal 12 febbraio su tutti i digital stores ed è in rotazione sulle migliori radio italiane.

Commenti