Torna in gran stile uno dei visionari del rap nostrano. Lanz Khan dà vita a uno scenario stilistico e raffinato in Fishing Machiavelli, fuori per Real Talk Street.

A distanza di un anno e mezzo dal suo ultimo lavoro, Medusa EP (2018), ecco ritornare sulla scena rap uno degli artisti che ha fatto della propria cultura, che sia letteraria, cinematografica o artistica in generale, uno dei suoi punti di forza, tanto da essere considerato uno dei rapper dalle tematiche più ricercate e complesse. Lanz Khan segna il suo ingresso in questo 2020 pubblicando il video Fishing Machiavelli, prodotto da Wego FTS e primo singolo estratto dal suo disco di prossima uscita.

Il video, diretto da Morris Bragazzi e uscito venerdì 10 gennaio per Real Talk Street, uno dei format più innovativi e importanti degli ultimi anni, è un concentrato di immagini e frame significativi che raccontano e danno la giusta prospettiva visiva alle rime del rapper milanese.

Lo sfondo è quello di una Milano notturna e deserta, che prende vita attraverso le metriche e il flow conturbante di Lanz, che grazie agli incastri potenti e difficili da comprendere da tutti al primo ascolto, tira fuori le idee migliori e più efficaci tra quelle che gli pervadono la mente.

“Idee più forti di sti manganelli, pesco in un mare di pensieri fishing Machiavelli”.

Fa di necessità virtù, scegliendo bene le proprie mosse e riuscendoci alla grande.

Ad impreziosire il brano c’è un turbinio di citazioni letterarie ed artistiche, che hanno la capacità di creare immagini e visioni oniriche, come ad esempio: “Rime dagli abissi tipo Jules Verne” riferimento a Ventimila leghe sotto I mari, uno dei romanzi precursori della fantascienza più conosciuti di Jules Verne,Colgo l’attimo che fugge Orazio Flacco” riferimento alla raccolta di poesie, le Odi di Orazio.

Solo contro tutti, Termopili” rimarca che i suoi pensieri, le sue idee e le sue azioni lo portano a cavarsela con astuzia e intelligenza, prendendosi meritatamente il rispetto dall’intera scena rap italiana, combattendo con un’arma invincibile, il talento di un Fishing Machiavelli. Perché nonostante “La vita scorre tra le macchine, lui rende sul bagnato MiKa Hakkinen”

Real Talk Street ancora una volta riesce a portare in alto la cultura hip hop, dando la giusta considerazione e importanza alla scena rap underground, che non smetterà mai di regalare emozioni e riflessioni, perché grazie ad essa possiamo scattare una fotografia nitida e autentica della realtà e della nostra scena rap attuale.

Vi consiglio di immergervi anche voi nei pensieri machiavellici e nel mondo pittoresco di Lanz Khan e di ascoltare l’eco di Milano attraverso le sue rime.

Commenti
blank
Nata l’11 settembre all’epicentro di un terremoto, Destinata in quel momento a buttar giù quello che trovo" cit. Mistaman Mi chiamo Elena, e abito a Monza, ma se per caso passate per Sesto potrete trovarmi tra le tag di qualche muro, come Exena. Cresciuta tra i palazzi e i parchetti della periferia milanese, con la voglia di uscire dagli schemi, di differenziarmi dalla moda del momento. Zaino in spalla e cuffie nelle orecchie, il bum bum cha ha sempre dato ritmo al mio passo, ai treni presi per raggiungere le più disparate jam e poter condividere sempre, con più persone possibili, questa mia grande passione: l'hip hop