AILA-LUE, il marchio veritiero che cerca di farsi conoscere senza social network: scopriamolo assieme al lookbook realizzato con Asp126 e Ugo Borghetti.

Siamo nel 2020 e ormai (quasi) tutti puntano sull’immagine piuttosto che sul contenuto, Instagram ne è la prova e tra le vittime vi è, purtroppo, anche il rap, italiano e non.

Quando si parla d’immagine si parla soprattutto di outfit, ossia quella parola bruttissima che ogni volta che pronuncio mi provoca un brivido freddo lungo la schiena e che racchiude capi e accessori che una persona indossa.

L’abbigliamento e i social network vanno a braccetto: questo connubio, tuttavia, non vale se parliamo di AILA-LUE, auto-definitosi come il marchio segreto per le menti fresche e curiose e che online si presenta “solo” con un sito web e un articolo scritto da Hypebeast, uno dei siti più cliccati se parliamo di streetwear.

AILALUE_AILA-LUE_2023_FALL_WINTER_2020_UGO_BORGHETTI_ASP126_126_LOOKBOOK-3

Come potete vedere dall’immagine soprastante, “testimonial” della loro nuova collezione F/W 2023, sono Asp126 e Ugo Borghetti, freschi di un disco collaborativo, Senza Ghiaccio, pubblicato lo scorso novembre.

I due si prestano bene a questo progetto anticonvenzionale – almeno in termine di comunicazione – le cui grafiche sono ispirate al mondo musicale e dell’underground, senza l’esigenza di mettere ovunque al loro interno il proprio logo. Non sta bene nella grafica complessiva? Loro non lo mettono. Uno vede la maglietta in giro, gli piace, ma non vedendo il logo non si impegna per cercarla? A loro non interessa, avanti il prossimo.

Ciò che interessa a chi (o cosa?) sta portando avanti AILA-LUE è fare il proprio lavoro in totale trasparenza, essere veritieri al 100% e ne è un esempio l’etichetta dei loro capi che porta scritto “made in Haiti, printed in Italy“.

Leggendo il nome della collezione vi sarete chiesti: perché F/W 2023 (ossia, autunno/inverno per il 2023)? Perché semplicemente l’industria della moda ha rotto i ****** con le sue previsioni per il futuro, quindi la si trolla un po’.

Detto ciò, non possiamo che invitarvi a conoscere nel dettaglio la loro collezione sul sito web, ossia l’unica piattaforma online dove potrete vederli.

Clicca QUI per visitarlo. E mentre lo fai, ti consigliamo di ascoltare il loro personalissimo e imprevedibile BEAT-TAPE.

AILALUE_AILA-LUE_2023_FALL_WINTER_2020_UGO_BORGHETTI_ASP126_126_LOOKBOOK-6

Commenti