Testo di Lascia Un Segno di Fabri Fibra, Ernia e Rkomi.

Per ascoltare il testo di Lascia Un Segno di Fabri Fibra, Ernia e Rkomi o acquistare il brano clicca qui.

Finché c’è tempo
Finché c’è tempo
Finché c’è tempo
Finché c’è, finché c’è

Dalla periferia alla provincia
Su questa scena lascio la mia firma
Doppia F come Fendi e Fila
Senza il cash nessuno si fida
Io non so scrivere con la tastiera
Esce sempre la parola sbagliata
Come quella ragazza che mi piaceva
Ma non ci stava e quindi uscivo con un’altra
Se parli male perché ti è andata male
Le fighe te la fanno sempre pagare
Non stare in giro se realizzi i tuoi sogni
C’è sempre un giro che tradisce per i soldi
Fai rumore? Fallo contro ogni previsione
Non si muove nulla se non vai in televisione
Vogliamo tutti quanti un’occasione
Quando nessuno farà più il tuo nome
È quello il giorno in cui si muore

Prova a lasciare un segno
Come sta facendo su di me il tempo
Prova a farlo finché c’è tempo
Prova a farlo finché c’è tempo
E non è mica detto
Che puoi rimanere sempre te stesso
Prova a farlo finché c’è tempo
Prova a farlo finché c’è tempo

Mi sveglio male dentro un bagno di sudore
Questa sveglia digitale mi ricorda che si muore
Il successo non allieta se non sai lasciare il segno
Scavo in un muro di pietra con una matita in legno
È un pugno nello sterno vedere quanto è bello
Il vissuto degli altri se lo vediamo da uno schermo
E dopo stringere i denti nella lotta col tempo
I parenti sono serpenti, lui c’ha un fare fraterno
Beh zio a sperare sono restio
Se ogni uomo ha una canzone
Quella che ho io è come un ticchettio
Dici non voglio compromessi ma li tolleri
Che i soldi vengon dati a chi si abbassa per raccoglierli

Prova a lasciare un segno
Come sta facendo su di me il tempo
Prova a farlo finché c’è tempo
Prova a farlo finché c’è tempo
E non è mica detto
Che puoi rimanere sempre te stesso
Prova a farlo finché c’è tempo
Prova a farlo finché c’è tempo

Hashtag voglio
Lasciare un segno grosso come un asteroide
Nuotare su Moby Dick
Materialista, voglio un mare di mobili
Che Dio mi consigli cosa dirmi nel sonno
Giovane e arrivista
Le possibilità sono più forti del tuo orgoglio
E ho un consulente apposta per rischiare la pelle
Schiarirmi la voce
Devi fare di testa tua per cambiare una storia
Mica male come ingrasso
Una pecora alla volta ci finisci anche te dentro
Non volevo fare quello sai che se ne andava presto
Io non mi sento un rapper, io mi sento
Che è diverso

Prova a lasciare un segno
Come sta facendo su di me il tempo
Prova a farlo finché c’è tempo
Prova a farlo finché c’è tempo
E non è mica detto
Che puoi rimanere sempre te stesso
Prova a farlo finché c’è tempo
Prova a farlo finché c’è tempo

Correlato:

  • Scopri le ultime uscite del rap italiano e internazionale cliccando qui.

 

Commenti