La prima stagione di Rhythm+Flow è giunta al termine, ma i fan non vedono già l’ora che inizi la seconda!

Nella giornata di mercoledì, Netflix ha reso disponibili gli ultimi episodi della prima stagione di Rhythm+Flow con i fan che, poco dopo, hanno subito chiesto a gran voce la seconda. Lo show ha visto fronteggiarsi i migliori esordienti degli USA, sotto l’occhio vigile di Chance The Rapper, Cardi B e T.I.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

No worries, we’re a SPOILER-FREE ZONE🚫 …until Thursday night when we go live with the #RhythmandFlow winner!

Un post condiviso da Rhythm + Flow (@rhythmandflownetflix) in data:

Inizialmente, i tre giudici hanno selezionato i concorrenti viaggiando attraverso le principali zone dell’America: West Coast, East Coast, Dirty South ed infine Midwest. Le trenta persone selezionate hanno avuto a che fare con un cypher e i superstiti si sono poi sfidati in una rap battle.

Con il procedere della competizione, i rapper si sono misurati con il campionamento e la registrazione di alcuni brani con artisti e produttori come Ty Dolla Sign, Hit-Boy e Sounwave. I quattro finalisti hanno infine dovuto mettere in piedi una performance ed esibirsi con un inedito.

Londynn B, D Smoke, Flawless Real Talk e TrOyman sono i loro nomi ed hanno reso la finale davvero pirotecnica. La prima è l’unica donna rimasta in gara ed ha proposto l’inedito Only One; il secondo rappresenta invece l’anima conscious della gara e si è esibito con The Last Supper. Flawless – definito dai giudici come un “nuovo Drake” – ha portato sul palco On My Way, mentre l’ultimo – ottimo mix tra street credibility e mainstream – la traccia Streetlight.

Netflix ha proposto uno show godibile dove la cultura hip-hop ha fatto da padrona.

La prima stagione di Rhythm+Flow ha proposto una competizione seria, dove la cultura hip-hop ha fatto da padrona. Il clima è sempre stato rilassato e i giudici hanno apportato il loro contributo, guidando i partecipanti durante questo percorso.

Tuttavia, soltanto il tempo ci dirà quale sarà il destino dei quattro finalisti, che hanno dato prova di un grande talento e della voglia di sfondare nel rap game e nell’industria musicale.

Noi di Rapologia non possiamo che promuovere lo show e applaudire la scelta di Netflix, che ancora una volta ha deciso di scommettere sulla musica rap. La piattaforma non ha ancora confermato un’eventuale seconda stagione, ma la nostra speranza è che il 2020 riunisca la squadra che ha messo in piedi questo spettacolo chiamato Rhytm+Flow.

Nel mentre, non vi resta che recuperare gli inediti dei quattro finalisti cliccando sul link di Spotify qua sotto: cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti dopo aver dato loro un ascolto… enjoy!

Commenti