Abbiamo cercato di riassumervi e tradurvi le parti più importanti di Broken Record, podcast che ha visto protagonisti Tyler the Creator e Rick Rubin.

Quest’estate Tyler, the Creator ha passato tre giorni con Rick Rubin in Italia per registrare una loro conversazione sull’ultimo album di Tyler: Igor. I due hanno ascoltato il disco per intero per parlarne e svelare vari retroscena dietro alle tracce e alle collaborazioni.

Prima però facciamo un passo indietro: Broken Record è un podcast audio condotto dal leggendario produttore Rick Rubin, dove in ogni puntata lo troviamo intento a intrattenere una conversazione con un artista musicale diverso ascoltando i loro ultimi lavori. Come se Rick di suo non fosse già abbastanza epico da solo in una stanza, in questo episodio della terza stagione del programma ad affiancarlo troviamo la mente geniale dietro Igor, Tyler the Creator.

Prima di proseguire a parlare di ciò che viene detto durante questa conversazione, vi consigliamo vivamente di recuperarvi Igor se non l’avete fatto per una migliore esperienza. Detto ciò, durante questa “chiaccherata tra amici” troviamo Tyler che esordia parlando di come sia nata la collaborazione con Lil Uzi Vert nella prima traccia dell’album: Igor’s theme. Dopo che Tyler ha fatto ascoltare la base in pianoforte a Uzi, quest’ultimo ha semplicemente improvvisato una melodia in freestyle Tyler ha immediatamente fatto partire la registrazione per catturare la magia dell’attimo.

“Questa è la canzone – spiega il rapper della Golf – Niente profondo. Ciò che è, è tutto ciò di cui avevo bisogno. Non sapevo nemmeno se ce l’avrebbe fatta [nel disco, ndr]…mi piace avere prima il beat, poi la melodia e poi il testo…credo che ognuno ascolta cose differenti per prima. […] Alcune mie canzoni hanno dei testi orribili, mi piacciono le note in sottofondo quindi ascolto quelle. […] Come suona è più importante delle parole secondo me. Jay-Z per esempio, lui sa come rappare su un beat. Sa come ascoltare un beat per dire ‘Non dovrei urlare qua’. Il modo in cui la voce si può mischiare al beat. Alcuni sentono un beat morbido e dicono ‘Fanc*lo su questo ci urlo!’. Sono più concentrati sul dire roba f*ga piuttosto che sul fare una canzone f*ga.”

Potete ascoltarvi l’intera conversazione, dove Tyler improvvisa alcune basi al pianoforte e Rick Rubin dichiara i suoi momenti preferiti di Igor cliccando qui.

Abbiamo capito quindi che Tyler, the Creator ascolta prima la base e poi i testi poiché per lui è la prima cosa più importante in una canzone. Siete d’accordo con lui? Secondo voi qual è l’elemento più importante in una canzone da renderla una bella canzone?

Commenti