YBN Cordae è fuori con il suo nuovo ed attesissimo album: The Lost Boy.

Se dovessimo assemblare il prototipo del rapper USA del momento, considerando estetica e stile, tecnica ed attitudine, avrebbe sicuramente le sembianze di YBN Cordae. Il giovane artista proveniente dal North Carolina è riuscito in pochissimo tempo a costruirsi un’identità solida e ben definita, che gli ha portato una stima incondizionata da parte dei colleghi così come dagli addetti ai lavori. Qualche giorno fa, avevamo proprio parlato della sua sontuosa esibizione ai BET Awards insieme a H.E.R.

Il suo primo album ufficiale si intitola The Lost Boy, un progetto ambizioso che ha attirato l’attenzione di molti fan del genere, molti dei quali fuori dagli USA. In questi giorni infatti, YBN Cordae ha partecipato a diversi festival nel Nord Europa ottenendo feedback entusiasmanti. Stesso destino cui punta The Lost Boy, un disco raffinato presentato da tre singoli che ne simboleggiano le sfumature: Have Mercy, Bad Idea con Chance The Rapper e RNP con Anderson .Paak. I presupposti per fare il botto ci sono tutti, specialmente in un momento come questi, in cui il rap americano rischia di stagnare su sè stesso, vittima degli stereotipi e della piattezza di cui vivono soprattutto molti new comers.

Crediamo che lui vada annoverato come una benedizione, oltre che degno erede di una scuola di liricisti che in America ha messo le radici e che mai sarà dimenticata. Già dal primo ascolto, The Lost Boy di YBN Cordae risulta essere un disco coeso ed interessante, diviso tra esercizi di stile e brani profondi, impreziositi dai contributi importanti dei featuring presenti e dagli svariati produttori che hanno lavorato al disco, che più di una volta hanno dichiarato di essere onorati di farne parte.

Potete ascoltare The Lost Boy di Chance The Rapper al seguente link di Spotify:

Commenti
Ho 21 anni e mi nutro quotidianamente di questa musica. Preferisco gli autori profondi a quelli superficiali e sono fermamente convinto che il rap possa veramente tirare fuori le persone dalla m*rda.