K.R.I.T. IZ HERE è il quarto album ufficiale di Big K.R.I.T.

Diciannove tracce con ospiti di altissimo livello per il nuovo album di Big K.R.I.T., pubblicato il 12 luglio. K.R.I.T.Z. IS HERE è il seguito del mixtape del 2010 K.R.I.T.Z. Wuz Here ed esce a pochi mesi da TDT (11 gennaio 2019).

Nel progetto compaiono Lil Wayne, J. Cole, Saweetie, Yella Beezy, Baby Rose, Camper, Rico Love e WOLFE de MÇHLS. In particolare la collaborazione con Cole in Prove It, pare essere nata durante le sessioni di registrazione di ROFTD3. Già nel 2014 K.R.I.T. aveva detto che gli sarebbe piaciuto molto lavorare ad un album collaborativo insieme al rapper del North Carolina, ma era dal 2012 che non comparivano insieme in una traccia.

L’album è molto lungo e vario, con una predominanza delle sonorità più funk e soul nelle produzioni. Idealmente l’album rappresenta un po’ un ritorno alle origini per K.R.I.T., riprendendo infatti un mixtape di quasi un decennio fa. Il rapper del Mississipi è da un paio d’anni uscito dalla Def Jam, e vuole cavalcare l’onda del “ritorno alle origini” e alla musica “fatta in un certo modo”. La stessa data di uscita, non è probabilmente la più indicata dal punto di vista commerciale essendo ad estate inoltrata e sembra manifestare la volontà del far “camminare” il progetto esclusivamente attraverso la qualità della musica.

K.R.I.T.Z. IZ HERE era stato anticipato da quattro estratti: K.R.I.T. HERE, Addiction, Energy, e Learned From Texas. Nessuno dei brani ha avuto la risonanza e la visibilità che probabilmente meritavano, perché si tratta di un prodotto diverso dallo stile  e dalle sonorità dominanti, una proposta più originale, meno allineata, sicuramente molto hip-hop.

Vi invitiamo ad ascoltare K.R.I.T. WUZ HERE e farci sapere cosa ne pensate sulla nostra pagina Facebook.

Commenti